domenica 15 febbraio 2015

PARTE 1° - Manuale GEOPSY - DINVER - HVSR - Metodo di Nakamura

Elaborazione GEOPSY - Calcolo del grafico HVSR e determinazione della frequenza di risonanza del terreno e del fabbricato - Notizie preliminari


L'uso del programma  GEOPSY - DINVER

Il programma Geopsy - Dinver ed altri programmi possono essere scaricati gratuitamente da www.geopsy.org, queste pagine vogliono integrare il manuale del sito e indicare la sequenza  base d'inserimento dei dati sperimentali, e la procedura da seguire per ottenere il risultato finale per agevolare l'utente che vuole iniziare ad imparare ad usare il programma per l'elaborazione  si sondaggi HVSR.


Parte 1°
Elaborazione del dato HVSR fino al caricamento del file *.HV per l'elaborazione d
con DINVER ( Geopsy )
in costruzione


Dopo aver lanciato il programma di Geopsy cliccare l'icona Wiev  e il sottomenu a tendina File che permette di caricare un sondaggio archiviato sull' HD.

Dopo aver selezionato il file *.SAF cliccare sull'icona H/V  - ( 16 ° da sinistra della barra di comando )  e se non diversamente settati i parametri di visualizzazione  apparirà su monitor un'immagine simile a quella riprodotta  sotto:

 cliccare sull'immagine per ingrandirla

In alto a sinistra il grafico HVSR ancora da configurare e ripulire dai rumori antropici risulta molto stretto, la compressione del grafico non permette di vedere nei dettagli il segnale HVSR e il segnale compare  molto sporco da quasi la totalità dei rumori antropici che nascondono i segnali generati dai microtremori rendendo poco chiara la componente spettrale.

Nelle parte bassa della figura  si vede che il tre grafici asse z, x, y, dono quasi completamente selezionati compresi i rumori antropici , pertanto occorre di deselezionare con appositi pulsanti e settaggi le tracce che denotano la presenza di rumori ambientali  individuabili da una maggiore ampiezza del segnale acquisito

Nella finestra a destra  si possono vedere i valori di settaggio del menu di gestione da modificare per ottenere una migliore ottimizzazione del segnale.

Essendo la finestra Hvsr molto stretta  è consigliabile  allungarla per renderla più definita lungo l'asse delle frequenza in particolare come si vede dell'immagine sottostante.

cliccare sull'immagine per ingrandirla


Per modificare l'ampiezza dell'immagine del grafico HVSR occorre cliccare suli'immagine del grafico HVSR con il pulsante di destra del mouse fino a quando non si apre la finestra PROPRIETA' EDITOR (visibile nella figura precedente a destra )
Selezionare il sottomenu OBJECT 
cambiare le impostazioni   WINDTH ( 20 - 30 cm ) - HEIGHT  ( 10 - 15 cm )

Eseguita tale operazione il grafico ottenuto è maggiormente ingrandito e permette di visualizzare meglio il segnale HVSR ottenuto nei minimi particolari.

Se osserviamo la parte di sinistra  vediamo che a 1 hz probabilmente abbiamo un picco  hvsr troncato a sinistra, per poter vedere tutto il segnale fino a 0,5 Hz  è sufficiente selezionare la finestra H/V - TOOLBOX  
la sottocartela OUTPUT
e impostare FROM 0,5  TO 100  se si vuole visualizzare il segnale HVSR da 0,5 Hz e 100 Hz

cliccare sull'immagine per ingrandirla


Eseguite le operazioni precedentemente elencate  s'incomincia a vedere l'andamento di massima del segnale HVSR, in questo caso ancora costituito dai
microtremori e dai rumori antropici che a parte alcuni ( su sfondo bianco) sono ancora selezionati e inglobano attività antropiche  e il vento.

-------------------------------------------------------------------

Per eliminare i segnali antropici e meteo dal segnale conservando solo i microtremori occorre attivare una procedura di ripulitura del segnale al fine di eseguire l' FFT solo su segnali ripuliti il più possibile dalle azioni antropiche eliminando le windows eccessivamente sporche da segnali che non hanno caratteristiche tipiche dei microtremori.

cliccare sull'immagine per ingrandirla

Per ripulire il segnale dai rumori antropici  sono diversi i menu su cui si può intervenire:

CASO 1) Nel caso di sondaggi eseguiti in siti rumorosi, vulcanici o in condizioni di brezza potrebbe essere impossibile riuscire a selezionare almeno 10 windows sufficientemente grandi per validare il sondaggio, in tal caso occorre spuntare l'opzione  BAD SAMPLE THRESOLD .

CASO 2) in tutti gli altri casi meglio attivare l'opzione  BAD SAMPLE THRESOLD che permette di fare una deselezione di segnali particolarmente sporchi

La funzione LEIGHT va settata AT LEAST   20 sec TO 60 sec  
Inizialmente il valore di BAD SAMPLE THRESOLD  è menglio settarlo a 99%

Se nella finestra NUMBER OF WINDOWS visibile nella parte bassa del MENU H/V TOOLBX compare un numero maggiore di 20  è consigliabile agire sul menu BAD SAMPLE THRESOLD  riducendo tale valore da 99% a valori inferiori fino a quando tutti i rumori antropici e del vento vengono deselezionati  come nella figura sottostante ( i picchi devono essere su sfondo bianco ).

Nel caso si segnali rumorosi e di vento ( con sondaggi corti ( 15- 20 secondi) è possibile  non riuscire a selezionare almeno 10 - 20 windows sufficientemente pulite.

In tal caso occorre ridurre la durata delle finestre prese in esame agendo sul menu  LEIGHT riducendo AT LEAST   20 sec TO 60 sec    a  AT LEAST   15 sec TO 20 sec e/o modificando il parametro da  AT LEAST in EXACTLY 0 15/20 SEC  a seconda della frequenza minima che si vuole raggiungere nell'elaboraizione secondo le prescrizioni di Sesame

L'ideale sarebbe avere la possibilità di arrivare ad avere una finestra costituita da almeno 20 windows (se non vi si arriva il motivo è dovuto alla presenza di elevati rumori antropici o ad una brezza eccessiva,)

Il risultato che si otterrà sarà simile a quello visualizzato nell'immagine seguente, dove si possono notare  dei rumori al di sotto di 2 hz ( tracce grigie ) che devono essere eliminati in modo da prendere in considerazione solamente i microtremori e qualche rumore antropico di ampiezza inferiore ai microtremori non eliminabile.

Per far ciò occorre selezionare pigiando con il pulsante del mouse di destra  sul grafico HVSR la funzione REJECT TIME WINDOWS ( posizionata nella parte in basso della finestra del menu di gestione ).

Selezionata tale funzione l'icona del mouse viene rappresentato come un rettangolo grigio e ha la funzione , trascinando il mouse sui segnali più rumorosi, di selezionarli per poi eliminarli in gruppo o singolarmente a seconda delle esigenze )

cliccare sull'immagine per ingrandirla

Nella figura si vedono a sinistra alcuni segnali anomali dovuti a rumori ambientali e/o antropici, una volta selezionati con il mouse diventano di colore grigio pronti per essere eliminati per ottenere un grafico il più possibile ripulito dai rumori per avere il segnale più pulito possibile contenete solo i microtremori.

Nell'operazione occorre fare in modo che rimangano almeno 10 windows colorate che è una delle indicazioni da verificare per convalidare il sondaggio secondo le prerogative di Sesame.

La procedura per eliminare u singoli rumori è la seguente:
- Attivare da menu la funzione REJECT TIME WINDOWS cliccando con il pulsante di destra del mouse sul grafico e trascinansolo in modo da selezionare 1 o più tracce sismiche rumorose.
- cliccare sul menu SELECT
- cliccare sul sottomenu CLEAR
- dopo aver selezionato l'opzione CLEAR a video viene visualizzata una finestra ( vedere immagine sottostante
- cliccare il pulsante centrale REMOVED GRAYED

cliccare sull'immagine per ingrandirla


Ad operazione completata tutti i picchi selezionati diventeranno grigi come pure le windows che lei hanno  generati ( vedere immagine sopra riportata ).

Per eliminare definitivamente  i picchi grigi nel grafico  HVSR ( vedere sopra ) e le windows corrispondenti ( vedere grafico onde sismiche registrate  asse zxy)
cliccare sul tasto START posizionato H/V TOOLBOX.

Osservando la figura precedente  con quella seguente possiamo vedere che il grafico sottostante è privo ci segnali anomali risultando molto più pulito

Ingrandendo le immagini potrete osservare i parametri di settaggio utilizzati nel menu H/V TOOLBOX  

Notare  che l'eliminazione dei picchi selezionati di colore grigio dell'immagine  precedente dovuti a rumori antropici hanno permesso alla linea nera dell'HVSR di posizionarsi dal valore di 1,8 ad un valore molto vicino a 1 come visibile nella figura sottostante.

Al di sotto della frequenza di 1 hz non essendo visibili altri picchi comporta l'assenza di importanti cambiamenti stratigrafici e pertanto il rapporto hvsr tende al valore 1. 
Quando ciò non avviene   e si esclude la presenza di variazioni stratigrafiche  il problema è dovuto al vento , nel caso di assenza di vento ad un problema di comportamento anomalo  di 1 o più geofoni.
   
cliccare sull'immagine per ingrandirla

-------------------------------------------------------------------

In questa fase passeremo ad esaminare come si può, in alternativa alla modalità di visualizzazione precedente, visualizzare il il grafico HVSR depurato dalle dagli n spettri iesimi colorati generati dalla n finestre colorate selezionate.

Questa opzione permette di visualizzare al meglio l'andamento del grafico HVSR traccia nera , e i valori massimi e minimi medi che i valori di HVSR assumono nel tratto di frequenze selezionato.

Occorre  cliccare con il pulsante di destra del mouse sul grafico HVSR
si aprirà la finestra  del menu ROPRIETA' EDITOR: H/V RESULTS
cliccare su PROPRIETA'

cliccare sull'immagine per ingrandirla

selezionare il sottomenu GRAPHYCS
nella finestra STDDEV  sostituire il valore di 1 con 0,5, in in questo modo si rendono più chiare le linee tratteggiate del grafico rendendo più evidente la linea HVSR centrale , nera continua.

Nella terza riga COLOR WINDOW portare a 0 il valore inizialmente settato a 1, in questo modo si possono rendere non più vidibili le tracce colorate delle iesime windows...  

Settando la quarta rica f0 è possibile nascondere ila tacca nera corrispondente al principale picco HVSR ( quello con ampiezza massimo )

-------------------------------------------------------------------

GEOPSY permette di evidenziare o eliminare oltre il picco di ampiezza massima del sondaggio posizionando in corrispondenza  della frequenza  corrispondente evidenziata con una tacca grigia ( come è visibile nella figura sottostante alla frequenza di 76 hz circa. ) anche altri picchi secondari, spesso più importanti di quello selezionato automaticamente.

Per aggiungere altre tacche in corrispondenza ad altri picchi rilevati eseguire le seguenti operazioni;

cliccare sul menu  TOOLS 
si aprirà un menu a tendina
cliccare il sottomenu EDIT PEAK 
(dove Peak sono le tacche di riferimento frequenza del picco )

Conclusa l'operazione si aprirà una finestra visibile nella parte di destra dell'immagine sottostante.

tre sono i principali pulsanti di gestione:

ADD ( per aggiungere una nuova PEAK )
ADJUST ( per modificare una nuova PEAK )
REMOVED ( per  rimuovere un  PEAK esistente)

Inizialmente viene selezionato solamente il picco con valore Hvsr più elevato, spesso sono generati da strati superficiali  che in fase di realizzazione dell'opera verranno sbancati e/o le fondazioni dell'opera in progetto sarà posizionata a profondità maggiore. 
In tal caso tale picco potrebbe essere deselezionato in quanto.

cliccare sull'immagine per ingrandirla

Per aggiungere altri Peak è sufficiente cliccare  su  ADD  
nerrà creata una nuova celle  numetata in modo prograssivo nella finestra EDIT PEAK 
è possibile mettere un riferimento, ad esempio " picco  a 1,7 hz "


Nella finestra PEAK SEARK RANGE occorre digitare i'intervallo in frequenza  ove si ha il massimo del picco rilevato, in questo caso from 1,5 hz to 2,00 hz.
I valori selezionati potranno essere modificati in seguito operando sul meni 
ADJUST 

cliccare sull'immagine per ingrandirla


Tale operazione si può ripenter come nell'esempio dell'immagine sottostante  tante volte quati sono i principali picchi, normalmente corrispondenti a cambiamenti stratigrafici secondari.


 cliccare sull'immagine per ingrandirla

L'immagine  precedente è il risultato dell'elaborazione finale del segnale.

Nel caso di segnali  in condizione di bassi rumori ambientali, in assenza di vento  il segnale alle basse frequenze e in quei tratti di hvsr dove non sono state trovate variazioni stratigrafiche importanti il valore di HVSR deve tendere a 0,9 - 1.2.
Se aumenta il rumore ambientale o in modo particolare il vento tali valori tensono ad aprirsi maggiormente.

Di seguito sono state ripubblicate tre immagini significative usate  in questo manuale  per far vedere i miglioramenti ottenuti con un equilibrato trattamento del segnale....


nella prima immagine  vediamo che la linea continua nera tende ad andare a 2 a o,5 hz a causa dell'elevato rumore ambientale ( piccola pioggia e raffiche di brezza- rumore prodotto dal vicino corso del fiume Roya)a frequenza di 0,5 hz  si nota che le linee tratteggiate oscillano tra valori 0,8- 4,5 hvsr ( circa ).

Tali valori  sono esageratamente elevati in quanto come si vede  nel grafico ( tre tracce sismiche parte bassa a sinistra dell'immagine) quasi tutto il segnale è stato selezionato quindi l'elaborazione iniziale ingloba oltre ai rumori dovuti ai microtremori anche la maggior parte dei rumori antropici, ambientali e meteo registrati.


Nella seconda immagine guardando  le 20 window selezionate si può notare che gran parte del segnale con disturbi antropici ambientali e meteo è stato depurato ( segnale su sfondo bianco).

Le Windows selezionate a  sono quasi totalmente rappresentate dai microtremori.

Nell'immagine si vede che la linea nera continua dell'HVSR a 0,5 hz e in altre zone ove non sono evidenti passaggi stratigrafici si fissa su valori attorno a 1,5 - 1,8 di hvsr, anche le linee tratteggiate si sono avvicinate notevolmente al valore di HVSR medio e variano tra 0,8- 2 invece di 0,5 - 5


L'ultima immagine è migliorata notevolmente per aver eliminato alcuni rumori residui specie nel tratto con frequenza tra 0,5 - 2  hz, la linea continua nera con tale operazione si è riavvicinata ulteriormente  a 1- 1,3

Nel caso in cui esiste un aumento graduale di vs con la profondità è possibile avere valori di hvsr >1

Occorre ricordare che come la sismica a rifrazione non si può fare nel caso di inversioni di velocità, il masw in condizioni di variazioni stratigrafiche laterali, i sondaggi penetrometrici nel caso do presenza di bancate ciottolose e/o rocciose, altrettanto l'hvsr ha i suoi limiti di applicazione che vanno applicati, nel caso migliore eseguendo il sondaggio in ore ove il traffico è meno intenso, in tal caso meglio sono le ore notturne tra le 24 e le 6 di mattina, nel caso di presenza di vento occorre rimandare il sondaggio a data in cui le condizioni atmosferiche tenderanno a migliorare.

Fare sondaggi in condizioni non valide comporta introdurre nel calcolo ( in particolare sulla stima delle velocità), errori notevoli pertanto il sondaggio hvsr va fatto in condizioni valide.


L'operatore che esegue il sondaggio deve aver sempre chiaro alcuni vincoli che occorre rispettare durante l'esecuzione di un sondaggio che vengono riassunti nel seguente link:



in attesa di completare la parte 1°) rispondo alla richiesta di alcuni lettori che mi chiedono come si fa a lanciare il file elaborato da GEOPSY con DINVER per ricavare la stratigrafia?

l'operazione è molto semplice. una volta elaborato il grafico di GEOPSY 


cliccare sul menu  TOOLS 
cliccare su SAVE RESULT


nella catella dove si è caricato il sondaggio SAF troveremo 2 nuovi files:

nome file.LOG

nomefile.HV

Quest'ultimo è quello che serve per lanciare DINVER secondo le procedure indicate nella PARTE_3°.


-----------------------------------------------------------------------------


links utili:



Posta un commento

Post più popolari ultimi 7 giorni

Post più popolari Ultimi 30 giorni

Post più popolari da sempre

CERCATE l'argomento che vi interessa qui...... Elenco completo

.sismologia (1) accelerazione (1) accelerometri (3) acquisitor (1) acquisitore 24 bit (1) acquisitore dati 24 bit (1) acquisitore sismico (1) acquisitori (22) acquisizione (22) ACQUISIZIONE DATI (1) acustica (1) adc 24 bit (2) adconverter (5) aerei (1) Algoritmi genetici (2) allarme terremoti (3) ambiente (1) amperometro (1) amplificatori (8) analisi di spettro (8) analisi sismica (2) analizzatore audio (1) Analizzatore di spettro (2) Android e Mac OSX (1) Annunci (2) archeologia (3) arduino (11) arduino programmi (2) ASCONVERTER (1) astronomia (2) Auto Correlation (1) barometro (1) battimento (1) bibliografia (4) c# (2) cad (3) Calibrazione sismografi (1) carsismo (1) carte geologiche (1) cartografia (11) catalogo terremoti (4) cavi (1) cedimenti (1) cerca metalli (2) certificazioni energetiche (1) chimica (1) circuiti stampati (1) Clara Rockmore (1) Cobian (1) Coherence physics (1) collaudi (1) collezioni (6) comunita di geologia (1) contatore Geiger (2) Continuous Wavelet Transform (1) controlli edifici (1) conversione seg2 (1) correlazione (2) corsi (1) covarianza (1) cristallografia (2) Cross Correlation (3) datalogger (7) datalogger 24 bit (1) dataloggerthereminoStore (1) dolquake (1) domotica (1) down hole (1) drum (1) Earthquake captures (1) elettromagnetismo (2) elettronica (39) emergizzatore SEV (1) encnder (1) energizzatore (1) epicentri (12) Epicentro calcolo (1) equalizzazione (2) esac (10) etna (1) faglie (2) fft (15) filtri (2) filtri digitali (3) filtri hardware (1) filtri software (2) fisica (1) fk (1) fluidificazione (1) fluorescenza (1) fondazioni (3) fonometri (2) fonometria (2) fossili (13) Fotocamera infrared (1) fourier (16) frane (2) frequenza di risonanza (1) ftan (2) fulmini (1) geochimica (1) geoelettrica (14) geofisica (12) GEOFLUID 2014 PIACENZA (1) geofoni (17) geofoni 3d (11) geofono 3D USB (5) geologia (13) geomorfologia (1) georadar (5) geotecnica (9) geotermia (1) gis (5) glaciologia (1) gps (2) grafica (1) grafici3d (1) gratis (55) grm (2) hvsr (41) hvsr sperimentazioni (25) idraulica (2) idrogeologia (4) ifft (5) IGM (1) impedenza (1) informatica (1) ingegneria (3) ingegneria sismica (4) interdol (1) inversione (1) leggi (1) libri (7) libro (1) Linux (1) liquefazione (4) litologia (1) luna (1) magnetismo (1) magnetometri (11) magnetometria (7) magnitudo (1) Manuale acquisitore (5) manuale datalogger (10) manuale dinver (8) MANUALE DOLQUAKE (7) manuale geopsy (12) manuale sismografo (1) manuale sismologia (2) manuale tromografo (23) manuali (6) manuali sismogrago (1) mappe (2) MASR (1) masw (23) maswr (4) matcad (1) matematica (3) matlab (1) matrici (1) mercalli (1) metal detector (1) meteo (9) microcontrollore (1) microcontrollori (2) micropali (1) microtremori (27) microzonazione (2) microzonazione 2° livello (1) microzonazione 3° livello (1) minerali (10) mineralogia (14) misure di vibrazione (1) misure di vibrazzioni (1) module elastici (1) moduli elastici (1) monitoraggio (4) moto ondoso (1) multimedia (1) muri (1) musei (5) musica (1) NASA (1) negozi (3) ntc 2008 (3) ntc2008 (23) oceanografia (3) onde sismiche (2) ordini regionali (7) ortofotocarte (1) oscilloscopi (2) paleontologia (15) pali (3) Paratie (1) Partitore (1) pdf (9) penetrometri (1) pericolosità sismica (4) petrografia (2) Phase correlation (1) Phase speed (1) Phase) (1) placche faglie (1) plinti (1) Portale di geologia (1) portali (1) portanza fondazioni (1) potenza (1) produttori di georesistimetri (3) produttori di geofoni (13) produttori di magnetometri (6) produttori di simografi (2) produttori di sismografi (11) produttori di tromograf (1) produttori di tromografi (13) Programma (1) programma DEPSOIL V5.1 (1) Programma EERA (1) programma ESAC (1) programma NERA (1) programma rexel (1) Programma Seisan (1) programma SSAP 2012 (1) Programma strata (1) programmazione (5) programmi (36) programmi di geofisica (18) programmi di geologia (30) programmi di sismologia (3) programmi geotecnica (1) programmi GIS (1) programmi ingegneria (1) programmi utili (7) protezione civile (1) proto 0 (1) protoripo 8 (1) PROTOTIPI (13) prototipo 1 (1) prototipo 2 (1) prototipo 3 (1) prototipo 5 (2) PROTOTIPO 6 (1) prototipo 7 (1) prototipo 8 (2) prototipo 9 (4) prova di carico (1) prova di permeabilità (1) prova di portata (1) prove di carico (1) prove inclinometriche (1) Python (2) RA (1) radar (2) radioamatori (1) radioattività (4) Radom (2) Raspberry Pi (1) remi (19) rete (1) rete sismica (8) rete sismica theremino (2) reti sismiche (1) richter (1) riflessione (1) rilevamento (1) rischio sismico (6) risonanza terremoti (1) robotica (1) rocce (1) RSL (1) rsl3 (1) scheda sonora (3) sedimentologia (1) seg2 (1) segy (1) sensore radom (1) sensori (24) sensori accelerometrici (8) sensori di umidità (2) sensori di carico (1) sensori di cedimento (1) sensori di inclinazione (1) sensori di livello (1) sensori di portata (1) sensori di pressione (3) sensori di prossimità (1) sensori di spostamento (2) sensori di temperatura (5) sensori di umidità (1) sensori di velocità (1) sensori di vibrazione (1) sensori estensimetri (1) sensori fessurimetrici (2) sensori fulmini (1) sensori geiger (2) sensorI magnetometricI (1) sensori meteo (2) sensori piezoelettrici (1) sensori potenziometrici (4) sensori radom (1) sensori velocimetri (2) sensori velocimetrici (8) sensori;sensore fulmini (1) senzori (1) sev (11) sev theremino (1) sevmeteo (1) sezionisottili (1) sicurezza (1) simologia (1) sismica (24) sismica a riflessione (1) sismica a riflessione (16) sismica a rifrazione (23) sismicità (1) sismografi (29) sismografo (15) SISMOGRAFO 24 BIT (2) sismografo sperimentale (6) SISMOGRAFO THEREMINO (7) sismologia (60) sismologia acquisitori (11) sismometro (1) siti (1) smorzamento (1) software (1) spectrometro (1) speleologia (1) sperimentazioni (1) spettri di risposta (8) spettri elastici (4) spettrogramma (1) spiker's (1) spostamento (1) stabilità versanti (4) stati limite (1) statistica (2) stazione meteo (1) stazione sismica (9) stazione sismica theremino (1) stazione sismica theremino dolfrang (2) strumentazioni (19) strutturale (2) tavola vibrante (2) temporali (1) Teremino (2) termocamere (1) terremoti (27) terremoti in tempo reale (3) terremoti onlie (1) terremoti online (25) terremoto bologna (1) terremoto di amatrice (1) terremoto di progetto (5) terremoto perugia (1) terremoto rieti (1) terrenoti (1) test hvsr 02 (2) test hvsr 03 (1) test hvsr 04 (1) test hvsr 05 (1) test hvsr 07 (1) test hvsr 08 (1) test hvsr 09 (1) test hvsr 10 (1) test hvsr 12 (1) test hvsr 13 (1) test hvsr 14 (1) test hvsr 15 (1) test hvsr 16 (1) test hvsr 17 (1) test hvsr 18 (2) test hvsr 20 (1) test hvsr 21 (1) tettonica (3) theremin (1) Theremino (62) thereminoStore (7) Time Frequency (1) tiranti (1) tomografia (2) tomografia elettrica (9) tomografia magnetica (1) tomografia sismica (6) trasduttori (1) tromografi (13) tromografo (2) TROMOGRAFO 24 BIT (8) tromografo sperimentale (17) utilità (1) varianza (1) velocità (1) velocità di fase (1) verifica sismica edifici (1) vibrazioni (5) video (7) visitatori (1) visualstudio (1) vlf (1) Volmetro (1) vs (1) vs30 (6) vulcani (2) vulcanologia (1) Wave (1) zonazione sismica (38)

Google+ Badge

ultimi 30 gg