martedì 30 giugno 2015

STRUMENTAZIONI MONITORAGGIO AMBIENTALE



Efficienza energetica degli edifici 
Salute e Sicurezza sul lavoro 
Emissioni in atmosfera 
Controlli non distruttivi sulle strutture 

Chi siamo
EXTRATECH è un brand di 3DLIFE srl, la nostra azienda si occupa di misure strumentali in diversi settori civile ed industriali.
Le principali aree di interesse sono: R&S, produzione e distribuzione di strumenti di misura portatili.
Le famiglie di prodotti commercializzate sono:
Acustica- Dosimetri
- Fonometri
- Calibratori

- Software
Vibrazioni- Dosimetri
- Vibrometeri (Sicurezza sul lavoro, Monitoraggio edifici e strutture in genere)
- Calibratori accelerometrici

- Software
Campi Elettromagnetici (CEM)- Dosimetri
- Misuratori a banda larga
- Analizzatori di spettro
- Calibratori

- Software
Microclima- Centraline microclimatiche
- Sonde

- Software
Audit energetici strumentali- Termocamera
- Termoflussimetri
- Termoigrometri
- Blower door test

- Software
Radiazioni non ionizzanti- Radiometri
- Software
Radiazioni ionizzanti- Radon
- α, β, γ, raggi x
- Software
Altre strumentazioni- Geofisica
- Controlli distruttivi e non sugli edifici

domenica 28 giugno 2015

PAGINA IN EVIDENZA - CALCOLO DELLA RISPOSTA SISMICA LOCALE di Romolo.Di Francesco

PAGINA IN EVIDENZA
con excel
Ing. Romolo Di Francesco


I SEGUITO TROVERETE 5 INTERESSANTI LINK
da leggere attentamente....


– definizione e concetti: previsioni normative; scoperta della risposta sismica locale; modelli concettuali; relazione di Okamoto; equazione monodimensionale; 


– un viadotto risonante: esempio applicativo relativo ad un caso reale; 

– analisi sismica territoriale: esempio relativo alla città di Teramo e confronto con gli effetti dovuti al successivo sisma del 6 aprile 2009; 

Parte IV : 

terremoti e monumenti nell’antica Roma: il Colosseo; le Colonne Traiana e di Marco Aurelio; riflessioni sull’interazione terreno – struttura in prospettiva sismica;; 


influenza degli spettri di accelerazione nella progettazione strutturale 


Il suo funzionamento è molto semplice, poiché occorre conoscere la geometria (spessori)e le caratteristiche dinamiche di tre strati (due strati soffici più il substrato supposto deformabili) debitamente campiti in giallo. Notare che tra i parametri da inserire vi sono le velocità di propagazione delle onde P ed i coefficienti di Poisson dai quali il foglio di calcolo ricava le velocità delle onde di taglio. In alternativa, qualora fossero note direttamente queste ultime, possono essere inserite nei campi di colore rosso, ignorando gli altri elementi. Infine, inserito anche il coefficiente di smorzamento dei terreni che per default è pari all’1% (valore usuale, ma che può essere calcolato con i metodi visti nel primo articolo su "La risposta sismica locale"), viene generato un grafico in formato semilogaritmico del tipo rappresentato nella figura sottostante.....

continua nel sito...  http://www.romolodifrancesco.it

giovedì 25 giugno 2015

MANUALE DI SISMOLOGIA - SISMOGRAFO SPERIMENTALE DOLFRANG - THEREMINO

SISMOGRAFO SPERIMENTALE 
DOLFRANG - THEREMINO

PAGINE IN COSTRUZIONE

Il manuale sarà organizzato in una serie di articoli che tratterranno i seguenti argomenti principali:

  1) - DOVE POSIZIONARE LO STRUMENTO

  2) - TIPOLOGIE DI STRUMENTAZIONI ACCELEROMETRICHE 

  3) - TIPOLOGIE DI STRUMENTAZIONI VELOCIMETRICHE 

  4) - MODALITA' DI ASSEMBLAGGIO DELLA STRUMENTAZIONE (in preparaziopne)

  5) - DOWNLOAD DOLQUAKE
    6) - PROGRAMMA DI ACQUISIZIONE THEREMINO HAL (in preparazopne)

  7) -  MENU DI ACQUISIZIONE  (in preparaziopne)


  8) - MENU DI GESTIONE DATI

  9) - MENU DI GESTIONE ONLINE DEI TERREMOTI (in preparaziopne)

10) - DETERMINAZIONE DEGLI EPICENTI E IPOCENTRI (in preparaziopne)

11) - ARCHIVIO DEI DATI E RISULTATI  (in preparaziopne)

12) - MENU DI GESTIONE  PER I GESTORI DEL SITO  (in preparaziopne)



INTRODUZIONE

E' da anni che tenevo nel cassetto il progetto di un sismografo per sismologia in attesa che i tempi maturassero vista la tendenza nella diminuzione dei costi hardware  e il contemporaneo aumento delle prestazioni dei singoli adconverter.

Ringrazio alcuni amici del gruppo  Comunità di geologia che hanno realizzato i primi prototipi, ancora in fase di ottimizzazione per iniziare i test in situazioni ambientali e hardware diverso per migliorare il progetto.

Grazie al gruppo di specialisti in vari campi dell'elettronica che portano avanti il progetto Theremino migliorandolo continuamente con nuove modifiche sia hardware che software

Tra i requisiti che hanno fatto ricadere la scelte del sistema di acquisizione di Theremino  oltre al prezzo è la frequenza di campionamento di 500 Hz  maggiore 100 Hz, che è la frequenza utile per la sismologia.

Avendo già messo a punto il tromografo sperimentale che serve a rilevare microtremori 1000 volte più piccoli di quelli che occorre registrare per i terremoti il passare ad uno sismografo per sismologia il passo è stato breve, è stato sufficiente ridurre l'amplificazione da gai 10.000  a  25 - 50 e la frequenza di campionamento da 500 Hz a 50 - 100 Hz anche se sarà possibile acquisire con valori più alti per tempi lunghissimi se necessario.

Altro importante fattore, la possibilità di collegare il sistema di acquisizione alla rete e a gran parte delle periferiche di un normale Pc, tablet, mini Pc, telefonini.

Win 10  ha fatto il resto  ed ho già avuto modo di usarlo con ottimi risultati, anche se per usi normali è sufficiente possedere un vecchio Pc con XP anche a 32 bit.

Da segnalare la possibilità  di montare 1 solo canale verticale oppure la normale terna di geofoni che di accelerometri, in tal senso si sta progettando un nuovissimo accelerometro  a " più core "  che potrà avere una definizione superiore a quelli della medesima fascia componentistica in commercio  che potrà   acquisire terremoti tra +/-0,2 g -  +/- 0,1 g fino ad arrivare a +/- 0,5 g , questi dati potrebbero cambiare in meglio o in peggio a seconda dei risultati ottenuti da prossimi test che verranno fatti sul terreno.


masw e sismica a rifrazione 3D


sezioni geofisiche 3D

PROGRAMMA DI FATTIBILITA' SONDAGGI 3D PER MASW, SISMICA A RIFRAZIONE HVSR ED ALTTE METODOLOGIE SISMICHE




Si tratta di un programma di fattibilità per visualizzare l'ara indagata in modalità 3D
Il programma di visualizzazione assonometrica di un'area investigata con sondaggi sismici a rifrazione e / o MASW  

Inserendo i dati di profondità di almeno 2 o più stese sismiche , meglio se parallele si potrà avere una visione 3d , la possibilità di vedere l'andamento della superficie del substrato roccioso senza le coltri superficiali, isolare dagli strati soprastanti e sottostanti un particolare livello  , sezioni pianparallele lungo i tre assi e molto altro ancora....

martedì 23 giugno 2015

SISMICA A RIFLESSIONE


TUTTO SULLA
SISMICA A RIFLESSIONE


MARVEL ®

MARVEL è un sistema completo, completamente distribuito sismica di elaborazione che fornisce un sistema di cluster-based integrato. 

Esso include un monitor full processing sismico per l'elaborazione sismica, l'imaging, e la sintesi dei dati. 

Può essere utilizzato per l'analisi di velocità, parametro anisotropico stima, la costruzione del modello Terra e la visualizzazione 3D. 

Ogni modulo integrato in Marvel flussi di dati attraverso i canali della rete locale e della banda larga. 

MARVEL rileva automaticamente le risorse disponibili in ogni nodo e seleziona le migliori strategie di parallelizzazione e di efficienza per massimizzare le prestazioni. 

MARVEL è un sistema completo a 64 bit ed è disponibile in una vasta gamma di piattaforme e sistemi operativi, tra cui Linux, Macintosh OS X, e SGI. 

E 'ottimizzato per la velocità e l'efficienza, e può essere eseguito su sistemi cluster basati su Intel e GPU NVIDIA, e comunica su praticamente tutte le implementazioni di rete.


Consiglio di visionare  i PDF allegati

lunedì 22 giugno 2015

REXEL e REXEL-DISP - microzonazione


REXEL e REXEL-DISP

REXEL permette la ricerca di combinazioni di accelerogrammi naturali compatibili con gli spettri in accelerazione delle Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC2008), dell'EUROCODICE 8 o definiti dall'utente arbitrariamente. 

Gli accelerogrammi possono anche rispecchiare caratteristiche di sorgente di interesse in termini di magnitudo, distanza epicentrale e misure d'intensità del terremoto.

Le registrazioni accelerometriche contenute in REXEL sono quelle dell'European Strong Motion Database (ESD), quelle dell' Italia 


PICASA



free download



Un utile e potente programma per gestire, modificare, archiviare, creare pagine web, ridimensionare, migliorare, stampare... il vostro archivio fotografico.

Puoi scaricare Picasa all'indirizzo http://picasa.google.com.

domenica 21 giugno 2015

ANALIZZATORE DI SPETTRO di F. LANGUASCO

Dal sito 
 del "Grande" Franco Languasco

Analizzatore di Spettro con fonometro, spettrogramma e Cepstrum, un Oscilloscopio con frequenzimetro ed un Correlatore con funzioni di probabilità; di ampiezza per i Recording Controls della scheda audio.  

Collegando 1 / 2 geofoni al connettore della sound Blaster si può trasformare il vostro Pc in un sensibilissimo sismografo dotato si una infinità di funzioni implementate normalmente in un ottimo oscilloscopio.

Esistono in commercio programmi simili a prezzi si alcune migliaia di euro nessuno è cosi completo e free.

visitate il sito http://www.flanguasco.org/VisualBasic/VisualBasic.html , potete scaricare il file exe eseguibile cliccando l' * posto a destra della descrizione, per chi sa programmare in vb può anche scaricare il codice opensource

venerdì 19 giugno 2015

microzonazione sismica


Un interessante articolo di microzonazione sismica

Approccio multidisciplinare
per studi di microzonazione sismica:
il caso di Coreglia Anteminelli,
Provincia di Lucca

R. De Ferrari , G. Ferretti, S. Barani, D. Spallarossa, C. Eva
Dip.Te.Ris – Università di Genova
Vittorio D’Intinosante , Maurizio Ferrini
Servizio Sismico – Regione Toscana

giovedì 18 giugno 2015

Sismografi tra 10 - 24 bit

Segue un posto inserito nel forum di geologi.it in cui si parla tra le altre cose del comportamento dei sismogradi a 10 / 24 bit

Vorrei tentare di chiarire il problema della saturazione del segnale acquisito con un 12, 16 e 24 bit nell'ottica dei sondaggi MASW.

La saturazione del segnale si ha quando il segnale acquisito supera generalmente i +/- 2 - 5 volt a seconda del modello del geofono e/o del valore di soglia dell'adconverter (componente hardware che permette di trasformare il segnale analogico in digitale).

Proviamo a piazzare  a 2 metri dalla piastra tre geofoni uguali,

- il primo collegato a un sismografo a 24 bit,
- il secondo al 16 bit
- il terzo a un 12 bit
( tutti e tre con la stessa tensione di riferimento ( +/- 3 volt )

supponiamo che i sismografi 12 bit e 16 bit siano impostati con guadagno 1 e il 24 bit non sia ulteriormente amplificato.


esempio di acquisizione con  adconverter 12,16,24 bit utilizzando gain diversi in base alla sensibilità strumentale, i segnali sono praticamente identici, varia solo il valore numerico letto che è il risultato del prodotto della definizione dell'adc ( strumentale e il gain applicato. 



Diamo ora una mazzata sufficientemente forte che mandi in saturazione il sismografo a 12 bit, vuol dire che abbiamo generato con la mazzata una vibrazione tale a far produrre al geofono una corrente di +/-3 volt.
continua....

mercoledì 17 giugno 2015

QUALI GEOFONI USARE PER IL MASW


Il geofono è il trasduttore che trasforma il movimento del terreno sollecitato dal terremoto o da azioni artificiali in variazioni di corrente che vengono convertite dall'ADconverter del sismografo in dati numerici digitali. 

I geofoni sono generalmente costituiti da un da una puntazza di materiale non magnetico e da un contenitore generalmente in plastica ove viene alloggiata la capsula geofonica. 

La capsula del geofono anch'essa costituita di materiale non magnetico (alluminio) ha il compito di schermare i campi elettrici provenienti dall'ambiente circostante e di alloggiare una bobina e un magnete. 

Il magnete cilindrico è posizionato in maniera fissa nel baricentro del cilindretto della capsula geofonica in maniera solidale alla medesima; la bobina è fissata ai due estremi superiore e inferiore della capsula tramite due molle a spirale che le permettono di farla oscillare lungo l'asse del cilindro medesimo. 

Particolare cura viene data al collegamento della bobina ai puntali ove sarà collegato il cavo che che unità i trasduttori al sismografo utilizzando filamenti conduttivi a sezione infinitamente fine per non alterare le oscillazioni della bobina magnetica e quindi il segnale acquisito. 
In presenza di eccitazione sismica il puntale, capsula geofonica e magnete si muovono rigidamente al terreno, la bobina sospesa alle molle e avvolgente il magnete viene ad oscillare producendo il segnale che sarà amplificato e poi digitalizzato dall'AD converter. 

La frequenza propria del geofono è il parametro che caratterizza il trasduttore --- 

GEOFONI DA 4,5 hz  
Per un uso ordinario per sondaggi masw vengono normalmente utilizzati geofoni da 4,5 Hz che hanno un buon rapporto prestazioni - costo. 
Dimezzando la frequenza propria aumenta notevolmente la sensibilità, pertanto l'uso di questo tipo geofono può ottimamente sostituire i geofoni da 14 - 16 hz permettendo di eseguire stese molto più lunghe con la medesima energia indotta dalla mazzata. 

GEOFONI DA 8 - 16 HZ --- Nel caso che il Vostro sismografo disponga già di un set di geofoni da 8 a 16 hz potete fare ugualmente la sismica masw anche se i segnali a bassa frequenza si riducono in ampiezza n ne consegue una minor profondità d'investigazione in particolare in presenza di terreni lenti. 
La minor sensibilità del geofono da 14 hz riduce anche l'ampiezza del segnale acquisito in particolare dei segnali provenienti dai geofoni lontani e a bassa frequenza. 
Ciò comporta un aumento, nel grafico di dispersione, della presenza di punti sperimentali random fastidiosi durante la fase di elaborazione. 
Si può ovviare non facendo stese meno lunghe e usando mazze da 10 /12 kg invece delle tradizionali da 6 - 8 kg 

GEOFONI DA 2 - 3 HZ: Se avete intenzione di acquistare un nuovo sismografo o se siete già in possesso di geofoni da 8 - 16 hz e volete acquistarne dei nuovi a frequenza propria inferiore, vi consiglio di acquistare geofoni da 3 hz ( molto più costosi - risparmiate sull'acquisto del sismografo, se ne trovano ottimi a partire dai 4500 euro). 
Tale scelta è da fare se avete in futuro di occuparvi di acquisizione REMI senza dover riacquistare un nuovo set di geofoni.  
Il motivo di questa scelta, nonostante che il REMI si può anche fare con geofoni da 4.5 hz ( No con i geofoni 8 16 hz) è legata al fatto che avendo geofoni con frequenza propria da 2 hz la profondità d'investigazione sarà superiore.
A parità di altri fattori la profondità d'investigazione aumenta di oltre il 50 % rispetto all'utilizzo dei geofoni da 4.5 hz. l'utilizzo dei geofoni da 2 HZ non porterà grossi vantaggi al MASW in quanto la profondità investigabile con il masw è inferiori a quella ottenuta dal REMI al massimo meno rumori e magari un addensamento di punti sperimentali tra i 5 e i 10 hz . 

Il masw lavora bene tra i 6 e 70 hz ( profondità tra 1 e i 40 metri, 
Il remi tra 2 hz ( con i geofoni da 2- 3 hz e i 20 hz ( profondità 4/5 metri fino a 50 100 metri se non e stese leggermente più lunghe di quelle fatte per il masw.
I valori sopra indicati sono puramente indicativi in quanto dipendono dalla vs30 del sito, dal ti po di geofono, dall'entità dei rumori presenti nel sito 

In tutti i casi prima di acquistare i geofoni chiedete possibilmente al progettista del sismografo ( no al venditore) la conferma che i geofoni che intendete usare siano compatibili alla vostra strumentazione. Pena una resa inferiore all'aspettativa de geofono. 


Se dovete eseguire sondaggi masw su asfalto o su battuto di cemento ( se è possibile evitatelo) esistono anche dei piedini che permettono di posizionare il geofono su tali basamenti senza doverlo bucare per permettere di fissare il geofono in maniera solidale con il terreno, in tutti i casi è una operazione quando è possibile da evitare.

martedì 16 giugno 2015

Analizzatore di Spettro con fonometro, spettrogramma.....

Progetti in Visual Basic 6
di Franco Languasco

 per oscilloscopi Agilent della serie 3000-X e 6000. 


Analizzatore di Spettro con fonometro, spettrogramma e Cepstrum ed un Correlatore con funzioni di probabilita' di ampiezza per oscilloscopi Agilent della serie 3000-X e 6000. 
E' anche disponibile uno strumento di ricerca (MDOF) per la determinazione, sul piano delle pulsazioni complesse, di zeri e poli delle funzioni di trasferimento.

L' aspetto e l' uso di questi strumenti e' quello degli strumenti tradizionali ben noti ai tecnici elettronici (vedi 1 ).

E' disponibile il pacchetto di installazione nella colonna EXE, *. 
Il codice sorgente in VB6 e' disponibile a richiesta.

download free

Digital Spectrum Analyzer (with phonometer, time-frequency scrolling spectrogram, transfer and coherence functions, Cepstrum with fundamental frequency estimation, etc... for Agilent oscilloscopes 3000-X and 6000 series. 
An MDOF transfer function curve fitter is also available for an estimation, on the s-plane, of poles and zeros. 
The Look & Use of the instruments are those already familiar to the electronic engineers (preview 1 ).

Download the Setup package with * on the EXE column. 
The VB6 source code is available on request.

lunedì 15 giugno 2015

Il sito di Enrico Bonino - Geologia, paleontologia, GIS, ecc

GIS
Di Enrico Bonino
Benvenuti a tutti voi che, per caso, suggerimento o preciso interesse vi apprestate a visitare il mio sito....

...le pagine che avrete modo di sfogliare vogliono essere una porta di accesso a chi vuole essere introdotto nel mondo dei GIS, Remote Sensing, Cartografia e Geologia.
Lo scopo di questo sito é quello di illustrare applicazioni pratiche, non solo teoriche, nei settori delle Scienze della Terra e Cartografia per scopi umanitari, ingegneristici, analisi del territorio. La maggior parte dei progetti illustrati li ho sviluppati in seno alla società di cui sono co-fondatore, Keyobs SA e l’Università di Liegi (Belgio)


domenica 14 giugno 2015

Una camera a ioni per il radon




Il Radon

Il radon è un costituente dell'aria da milioni di anni ma siamo venuti a conoscenza della sua esistenza solo da quando sono stati sviluppati strumenti in grado di rilevarlo e misurarlo. 

La sua presenza causa molta preoccupazione per via delle allarmanti statistiche che lo legano ai casi di cancro ai polmoni.

Il radon è l'elemento 86 della tavola periodica - abbreviazione "Rn" - un gas invisibile, incolore e inodore,non pericoloso di per se ma instabile e quindi radioattivo.

sabato 13 giugno 2015

amplificatore per geofoni





INTERESSANTE BOLG 
con molte notizie  sul come costruire un buon amplificatore per geofoni in particolare nel campo della sismologia

(l'a,plificatore potrebbe essere utile per l'uso in sismologia gain estremamente basso, per poter essere usato con sistema Theremino ha bisogno di modifiche )

SISMICA A RIFLESSIONE




Seismic Unix is an open source seismic utilities package supported by the Center for Wave Phenomena (CWP) at the Colorado School of Mines (CSM).

venerdì 12 giugno 2015




Pagina molto interessante ..... da leggere attentamente per chi si occupa di microtremori


Estratto da Rassegna Tecnica del Friuli - Venezia Giulia
n. 2 marzo/aprile 2008, Anno LVIV
LA STIMA DEGLI EFFETTI DI SITO PRIMA DELL'EVENTO SISMICO
Miglioramenti ed applicazioni della tecnica HVSR

ING. FAUSTO BARAZZA
Dipartimento di Georisorse e Territorio, Università di Udine 

ING. PETRA MALISAN
Dipartimento di Georisorse e Territorio, Università di Udine 

ING. PAOLO B. PASCOLO
Laboratorio di Meccanica Funzionale, Dipartimento di Ingegneria Civile, Università di Udine 

ing. ROBERTO CARNIEL
Dipartimento di Georisorse e Territorio, Università di Udine;

Instituto de Geofísica, Universidad Nacional Autónoma de México SMICO

giovedì 11 giugno 2015

Georesearch Center Italy



Un interessante Blog da visitare e da inserire nei preferiti....


Chi Siamo

Personale che svolge le ricerche all'interno del GeoResearch Center Italy

dott. Paolo Balocchi - geologo  Ricercatore
dott. Giulio Riga - geologo        Ricercatore
geom. Tommaso Santagata       topografo

Collaboratori
dott.ssa Francesca Carla Lupoli - geologa
ing. Silvia Bonetti - ingegnere strutturale-sismico

mercoledì 10 giugno 2015

stazione sismica



Tempo per un aggiornamento (gen 2012)

Accidenti, come gli anni passano. Nel gennaio 2000, mi sono trasferito in Australia. Il mio sistema digitale è stata venduta a un ragazzo a Invercargill (mi chiedo se la sua ancora in esecuzione?) E Malcolm Sinclair, a Christchurch, ha assunto con il mio tamburo registratore con un singolo sismometro geofono. Ha gestito quasi contineously con pochi brevi periodi di inattività qua e là.

Per me, che ora vive a Sydney, in Australia, vivevo a livelli superiori di condomini nel corso degli anni che non hanno accesso alle aree di stoccaggio a livello del suolo, sono stato in grado di ottenere un sistema in servizio ancora per molti anni. Sapendo che l'Australia era relativley sismicamente tranquilla, vorrei in primo luogo bisogno di un sensore di lungo periodo per la registrazione dei grandi eventi lontani dal di fuori dell'Australia.
Nel maggio 2011, ho acquistato uno della nuova versione di Larry Cochrane A per schede D per sostituire la sua versione originale che ho inizialmente utilizzato in Nuova Zelanda dalla metà del 1990. Ho resurected mio vecchio preamplificatore 3 canali, anche una delle unità di Larry. Pete Rowe fornito diversi geofoni 8Hz e ho ottenuto il sistema installato e funzionante. Nel corso di maggio e giugno 2011, il geofono ha fatto registrare pochi grandi eventi all'estero. Principalmente solo le onde P, solo occasionalmente sono state alcune onde S visto. Tipica risposta di un geofono su eventi a lunga distanza.

 continuare sul sito

martedì 9 giugno 2015

GEORADAR - Morsiani - metal detector digitali


Il Morsiani Radar è l'ultima generazione di metal detector digitali.

E''incorporato in un PC-System e ha un estremo display a colori 640x480 pixel tocco libero. GPS è integrato per i dati cartografici della zona di ricerca.


Radar Morsiani può visualizzare direttamente in 3D dal vivo un'immagine scansione dell'area di rilevamento e salvare i dati per la successiva riferimento nell'unità. 

Morsiani Radar può funzionare come un rilevatore di induzione di impulsi con la discriminazione o come magno-radar con la bobina magnetometro con 8 sensori / 2 Asse doppia sensibilità 

In questa configurazione il Radar Morsiani combina due diversi sistemi di rivelazione di ricerca per le diverse applicazioni di ricerca. 

L'analisi di rilevamento funziona per entrambi i sistemi contemporaneamente. 

Attualmente, il software ProGeo può visualizzare solo un analisi di rilevamento contemporaneamente. 

Una versione software ampliata che può visualizzare entrambi i sistemi in una volta è in fase di sviluppo.


domenica 7 giugno 2015

SISMOLOGIA - Dove posizionare lo strumento.

DOVE POSIZIONARE LO STRUMENTO

Diverse sono le soluzioni tecniche che possono diversificare la tipologia della stazione sismica da realizzare , soluzioni legate principalmente da fattori  ambientali de dallo scopo dell'utilizzo dai dati acquisiti.

Per indicare le soluzioni migliori si sono usate le seguenti notazioni

in verte  soluzione migliore  - soluzione consigliata quando è possibile
in arancione qualche problema per  avere un segnale privo di rumori antropici
in rosso  non si consiglia di installare la stazione  sismologica in quanto ci sono troppi rumori ambientali e / o antropici



1) LOCALIZZAZIONE STAZIONE SISMOLOGICA  - Questo aspetto è quello fondamentale  e dipende dove possiamo ubicare lo strumento di acquisizione  spesso legato alla tipologia della casa ove abitiamo.

Procedendo dalla soluzione migliore possiamo avere le seguenti situazioni:

1a) locale  lontanissimo dal centro abitato e da vie di comunicazione importanti
e' la migliore soluzione in quanto più è basso il rumore antropico maggiori sono le possibilità  di registrare terremoti piccoli e lontani

2a) locale in periferia  con strade poco trafficate e assenza di zone industriali
Aumentando il rumore ambientale si riduce  la possibilità di registrare  terremoti piccoli e lontani in quanto il segnale   è dello stesso ordine di grandezza del rumore. 

3a) zone insustriali  e/o centri urbati 
in questi casi  è impossibile ottenere risultati validi in quanto il rapporto ottimale segnale/ rumore  deve essere > 5-10 pertanto  si potranno registrare solo terremoti  di una certa entità e vicini , in tal caso occorre deamplificare il gaini a valori molto massi anche a fattori di gai  1 e anche meno.

2) TIPOLOGIA  POSIZIONAMENTO  STAZIONE SISMOLOGICA 
Il posizionamento della stazione è molto importante  sulla qualità dei dati ottenuti

2a) in giardino  lontano da alberi, fabbricati, zone di transito anche pedonali,
alberi, fabbricati a causa del vento possono provocare rumori anche di una certa entità percettibili specialmente quando siamo in zone normalmente poco rumorose in presenza di vento.

2b) in cantina interrata con piano di calpestio posizionato direttamente sul terreno
Il fabbricato ha un rumore strutturale accentuato in caso di vento cge provoca un rumore di fondo di una certa entità, in tal caso conviene portare il gain a  valori leggermente meno elevati per risentire meno delle vibrazioni 

2c) al piano terra se non esistono locali interrati
come caso 2b

2d) per piani superiori al piano terra
anche in questi casi  se si è al 1° 2° piano occorre non appiattire i rumori antropici in quanto molti terremoti hanno ampiezza più piccola di quella dei rumori  percepibili in un fabbricato
Riducendo il gain e / o la scala di visualizzazione anche i terremoti verrebbero  talmente rimpiccioliti  e non essere visualizzati.
Nei fabbricati è interessante vedere il comportamento sismico del medesimo in assenza di evento sismico ( anche con presenza di rumori locali ) e la risposta in graquenza del medesimo in condizioni sismiche in contemporanea di eventi sismici relativamente vicini da generare vibrazioni alle strutture.
Il segnali acquisiti  in  condizioni ordinari e  in corrispondenza  di sismi vanno trattati con Geopsy o con altri programmi per vedere come la frequenza di risonanza del fabbricato cambia in termini di ampiezza e di frequenza  prima, durante e dopo il terremoto.
( a tale riguardo verranno attivate alcune pagine web ) 

3) TIPOLOGIA DI SERVIZI ASSERVITI

 Importante è la possibilità che la stazione possa essere collegata in maniera facile e veloce, meglio se via cavo al servizio di internet e corrente elettrica 12 ( consigliata ) - 220 pericolosa se all'aperto.
L'uso di antenne ed altri mezzi per trasmettere i dati al modem di rete , generalmente può produrre rallentamenti  nella trasmissione dati in maniera proporzionale alla distanza.

3a) area servita da web flat ottima soluzione per interfacciare con la rete la stazione sismica

3b) area servita di sola corrente elettrica , ottimo per poter alimentare il pc, possibilità di collegare alla rete web il sistema di acquisizione con appositi " modem " via impianto elettrico " per giungere al modem, si ha una perdita di banda che non dovrebbe interferire con la trasmissione dei dati acquisiti in maniera pesante

3c) area non servita da corrente , necessaria la presenza di batterie a  12 volt per alimentare la stazione per diversi giorni, occorre  un'assistenza continua per i controllo del sistema
La trasmissione dei dati può avvenire  anche per alcune centinaia di metri con particolari sistemi di trasmissione radio anche di un paio di chilometri, o collegamento senza fili se le distanza sono limitate, dove è possibile farlo è possibile utilizzare cavi per  ridurre  da distanza tra le antenne ricevente  e trasmittente.

4) luoghi dove non è possibile utilizzare soluzioni dei punti precedenti ma occorre registrare i dati su HD  removibili  per poi essere sostituiti con altri quando si prelevano manualmente i dari registrati periodicamente  per poi essere scaricari anche periodicamente sul pc.
In questo caso si perde l'immediatezza del dato, sono utili a questo scopo piccoli tablet  da 8 10 pollici in ambiente windows posti nelle vicinanze del sistema di acquisione e collegati via cavo. 


4) PER TIPOLOGIA DI STAZIONE SISMICA

Il collegamento tra terreno e i geofoni della stazione sismica deve essere il più possibile netto, ciò avviene se si interpone una massa di cemento di cemento - una piastra di metallo o altro materiale tra terreno e geofoni 3D che riduce e filtra  le vibrazioni antropiche ed ambientali che normalmente fanno perdere qualità al segnale acquisito.

4d) Per stazioni ubicate all'aperto di consiglia di realizzare  un basamento di calcestruzzo  di almeno 50 x 50  x 50 affogato nel terreno per almeno 30 cm., al di sopra posizionare il contenitore stagno Tipo scatole gewiss fissato rigidamente al calcestruzzo con 4 tasselli dentro al quale posizionare il sistema di acquisizione , il tablet meglio posizionarlo ad una derta distanza se dotato di antenna senza fili per il collegamento internet, esistono cavi usb preamplifivati che permettono di allungare il cavo fino a 10 20 metri,
Per i particolari costruttivi si rimanda ad un apposito paragrafo.

4d) come caso precednte  ma sotto una tettoia o in un locate interrato a piano terreno poggiante direttamente sul terreno,  in questo caso la vicinanza della struttura può produrre vibrazioni indotte generando  rumore.
In tal caso posizionare il sistema di acquisizione  su un blocco di cemento  di 30 x 30 x 20 cm , o piastra   di almeno 5 - 10 kg  fissato con dei tasselli per rendere solidale il sistema con i 3 geofoni  con il terreno , oppure tre tasselli infissi nel terreno con e bloccati con resine sigillanti, al di sopra posizionare una piastra meglio se metallo  a filo pavimento al di sopra fissata rigidamente  la scatola contenente il sistema di acquisizione.

Nel caso 2d) e 3d) e successivi  il sistema potrà essere collegato anche ad un normale pc dotato di sistema operativo XP o superiore o tabler da 8 -10 pollici che si trovano in commercio a partire da 80 euro


4e) scatola con il sistema di acquisizione  posizionata sul pavimento va posizionata nei pressi di 2 muti ortogonali in pietra o di un pilastro in cain pietra portanti a nei pressi di un nodo strutturale nelle immediate vicinanze di un pilastro ( se il pavimento non poggia sul terreno.
Qualsiasi vuoto  sotto il pavimento interrompe il  segnale sismico proveniente dal terreno rendendo poco sensibile lo strumento


4e)  Mai posizionare i geofoni su un tavolo, una scrivania, in un locale frequentato da persone e su  mensole

Post più popolari ultimi 7 giorni

Post più popolari Ultimi 30 giorni

Post più popolari da sempre

CERCATE l'argomento che vi interessa qui...... Elenco completo

.sismologia (1) accelerazione (1) accelerometri (3) acquisitor (1) acquisitore 24 bit (1) acquisitore dati 24 bit (1) acquisitore sismico (1) acquisitori (23) acquisizione (27) ACQUISIZIONE DATI (1) acustica (1) adc 24 bit (2) adconverter (6) aerei (1) Algoritmi genetici (2) allarme terremoti (3) ambiente (1) amperometro (1) amplificatori (9) analisi di spettro (8) analisi sismica (3) analizzatore audio (1) Analizzatore di spettro (2) Android e Mac OSX (1) Annunci (2) archeologia (3) arduino (12) arduino programmi (2) ASCONVERTER (1) astronomia (3) atterberg (1) Auto Correlation (1) barometro (1) battimento (1) bibliografia (4) biometria (1) c# (2) cad (6) calcolo strutturale (1) Calibrazione sismografi (2) carsismo (1) carte geologiche (1) cartografia (15) catalogo terremoti (4) cavi (1) cedimenti (1) cerca metalli (2) certificazioni energetiche (1) chimica (2) circuiti stampati (1) Clara Rockmore (1) Cobian (1) Coherence physics (1) collaudi (1) collezioni (7) comunita di geologia (1) contatore Geiger (2) Continuous Wavelet Transform (1) controlli edifici (1) conversione seg2 (1) correlazione (2) corsi (1) covarianza (1) cristallografia (2) Cross Correlation (3) datalogger (8) datalogger 24 bit (1) dataloggerthereminoStore (1) DOLFRANG (1) dolquahe (1) dolquake (2) domotica (1) dos (1) down hole (2) drum (2) earth quake (2) Earthquake captures (1) ECG (1) elettromagnetismo (2) elettronica (45) emergizzatore SEV (1) encnder (1) energizzatore (2) epicentri (12) Epicentro calcolo (1) equalizzazione (2) esac (10) etna (1) faglie (2) fessurimetri (1) fft (16) filtri (3) filtri digitali (3) filtri hardware (2) filtri software (2) fisica (1) fk (1) flessurimetri (1) fluidificazione (1) fluorescenza (1) fondazioni (5) fonometri (3) fonometria (2) fossili (16) Fotocamera infrared (1) fourier (17) frane (2) freatrimetri (1) frequenza di risonanza (1) ftan (2) geochimica (1) geoelettrica (14) geofisica (11) GEOFLUID 2014 PIACENZA (1) geofoni (21) geofoni 3d (11) geofono 3D USB (5) geologia (14) geomorfologia (1) georadar (6) geotecnica (12) geotermia (1) gis (5) glaciologia (1) gps (3) grafica (1) grafici3d (1) gratis (65) grm (2) hel dolquake (1) help online (1) hvsr (44) hvsr sperimentazioni (25) idraulica (3) idrogeologia (5) ifft (5) IGM (1) impedenza (1) impianti (1) informatica (1) ingegneria (3) ingegneria sismica (4) interdol (1) inversione (1) Java (1) leggi (1) libri (8) libro (1) linux (1) Linux (1) liquefazione (4) litologia (1) LL.PP (1) luna (1) magnetismo (1) magnetometri (11) magnetometria (7) magnitudo (1) manuale (1) Manuale acquisitore (5) manuale datalogger (10) manuale dinver (8) MANUALE DOLQUAKE (7) manuale geopsy (12) manuale sismografo (1) manuale sismologia (2) manuale tromografo (23) manuali (6) manuali sismogrago (1) mappe (3) MASR (1) masw (24) maswr (4) matcad (1) matematica (3) matlab (1) matrici (1) Meccanica (1) mercalli (1) metal detector (1) meteo (10) microcontrollore (1) microcontrollori (3) micropali (1) microtremori (27) microzonazione (2) microzonazione 2° livello (1) microzonazione 3° livello (1) minerali (11) mineralogia (15) misure di vibrazione (2) misure di vibrazzioni (1) module elastici (1) moduli elastici (2) monitoraggio (4) moto ondoso (1) multimedia (1) muri (2) musei (5) museo (1) musica (1) NAKAMURA (1) NASA (1) negozi (3) ntc 2008 (3) ntc2008 (24) oceanografia (3) onde sismiche (3) ordini regionali (9) ortofotocarte (1) oscilloscopi (3) Overcoring (1) paleontologia (18) pali (4) pancometri (1) Paratie (1) Partitore (1) pdf (10) penetrometri (1) penetrometro (1) pericolosità sismica (5) permeabilità (1) petrografia (2) Phase correlation (1) Phase speed (1) Phase) (1) pianeti (1) placche faglie (1) plinti (1) Portale di geologia (1) portali (1) portanza fondazioni (2) potenza (1) produttori di georesistimetri (3) produttori di geofoni (15) produttori di magnetometri (6) produttori di simografi (2) produttori di sismografi (16) produttori di tromograf (1) produttori di tromografi (13) Programma (1) programma DEPSOIL V5.1 (1) Programma EERA (1) programma ESAC (1) programma NERA (1) programma rexel (1) Programma Seisan (1) programma SSAP 2012 (1) Programma strata (1) programmazione (7) programmi (45) programmi di geofisica (18) programmi di geologia (34) programmi di sismologia (3) programmi geotecnica (1) programmi GIS (1) programmi ingegneria (1) programmi utili (10) protezione civile (1) proto 0 (1) protoripo 8 (1) PROTOTIPI (13) prototipo 1 (1) prototipo 2 (1) prototipo 3 (1) prototipo 5 (2) PROTOTIPO 6 (1) prototipo 7 (1) prototipo 8 (2) prototipo 9 (4) prova di carico (1) prova di permeabilità (1) prova di portata (1) prove di carico (1) prove in foro (1) prove inclinometriche (1) Python (2) RA (1) radar (2) radioamatori (2) radioattività (4) Radom (2) Raspberry Pi (1) remi (19) rete (1) rete sismica (9) rete sismica theremino (3) reti sismiche (1) richter (1) riflessione (1) rilevamento (1) rischio sismico (6) risonanza terremoti (1) robotica (1) rocce (1) RSL (1) rsl3 (1) scheda sonora (4) scissometri (1) sclerometri (1) SDR (1) sedimentologia (1) seg2 (1) segy (1) sensore radom (1) sensori (25) sensori accelerometrici (9) sensori cardiaci. THEREMINO (1) sensori di umidità (2) sensori di carico (1) sensori di cedimento (1) sensori di coppia (1) sensori di direzione (1) sensori di inclinazione (1) sensori di livello (2) sensori di portata (1) sensori di posizione (1) sensori di pressione (5) sensori di prossimità (1) sensori di spostamento (2) sensori di temperatura (6) sensori di torsione (1) sensori di umidità (2) sensori di velocità (1) sensori di vibrazione (1) sensori estensimetri (1) sensori fessurimetrici (2) sensori geiger (2) sensori inclinometrici (1) sensorI magnetometricI (1) sensori meteo (2) sensori piezoelettrici (1) sensori potenziometrici (4) sensori radom (1) sensori velocimetri (2) sensori velocimetrici (10) sensori;sensore fulmini (1) senzori (1) sev (11) sev theremino (1) sevmeteo (1) sezionisottili (1) sicurezza (2) simologia (1) sismica (24) sismica a riflessione (1) sismica a riflessione (16) sismica a rifrazione (25) sismicità (1) sismo (1) sismografi (37) sismografo (15) SISMOGRAFO 24 BIT (2) sismografo sperimentale (5) SISMOGRAFO THEREMINO (8) sismologia (68) sismologia acquisitori (14) sismometro (1) siti (1) smorzamento (1) software (1) sole (1) sonda Winsor (1) spazio (1) spectrometro (1) speleologia (1) sperimentazioni (1) spettri di risposta (8) spettri elastici (4) spettrogramma (1) spiker's (1) spostamento (1) stabilità versanti (5) stati limite (1) statistica (2) stazione meteo (1) stazione sismica (10) stazione sismica theremino (1) stazione sismica theremino dolfrang (2) strumentazioni (20) strutturale (2) tavola vibrante (2) Teremino (3) termocamere (1) terra (1) terremoti (31) terremoti in tempo reale (3) terremoti online (27) terremoto bologna (1) terremoto di amatrice (1) terremoto di progetto (5) terremoto perugia (1) terremoto rieti (1) terrenoti (1) test hvsr 02 (2) test hvsr 03 (1) test hvsr 04 (1) test hvsr 05 (1) test hvsr 07 (1) test hvsr 08 (1) test hvsr 09 (1) test hvsr 10 (1) test hvsr 12 (1) test hvsr 13 (1) test hvsr 14 (1) test hvsr 15 (1) test hvsr 16 (1) test hvsr 17 (1) test hvsr 18 (2) test hvsr 20 (1) test hvsr 21 (1) tettonica (3) theremin (1) Theremino (62) thereminoStore (7) Time Frequency (1) tiranti (1) tomografia (2) tomografia elettrica (9) tomografia magnetica (1) tomografia sismica (7) trasduttori (1) tromografi (13) tromografo (3) TROMOGRAFO 24 BIT (9) tromografo sperimentale (17) TROMOGRAFO THEREMINO (1) utilità (1) varianza (1) velocità (1) velocità di fase (1) verifica sismica edifici (1) vibrazioni (5) video (8) visitatori (1) visualstudio (1) vlf (1) Volmetro (1) vs (1) vs30 (6) vulcani (2) vulcanologia (1) Wave (1) zonazione sismica (38)

Google+ Badge

ultimi 30 gg