lunedì 28 marzo 2016

TROMOGRAFO SEISMICSOURCE




Seismic Source Company è un produttore di strumenti sismici e sistemi di acquisizione dati.
I suoi prodotti sono utilizzati in un'ampia gamma di applicazioni: Sismologia, monitoraggio strutturale, sismico valutazione del sito, Ingegneria Civile, di gas e petrolio, industriale Monitoraggio delle vibrazioni.

venerdì 25 marzo 2016

OPERE DI DIFESA DELLA CADUTA MASSI – UNI 11211-4:2012




OPERE DI DIFESA DELLA CADUTA MASSI
UNI 11211-4:2012


OPERE DI DIFESA DELLA CADUTA MASSI – UNI 11211-4:2012 Gli interventi di difesa dalla caduta hanno lo scopo di intercettare ed arrestare i blocchi in caduta lungo il versante. Per questo motivo è opportuno che gli interventi vengano realizzati lungo il percorso dei blocchi o in corrispondenza dei punti di maggior criticità del pendio, rendendo…


La nuova versione di Georock 2D presenta numerose novità ed importanti aggiornamenti normativi: UNI 11211-4, ASTRA, ETAG.

Aggiornamento UNI 11211-4:2012
Angolo di attrito al rotolamento
Frequenza dei coefficienti di restituzione normale e tangenziale
Integrazione del database delle Barriere
Verifiche barriere di tipo MEL o SEL
Integrazione stampa relazione
Aggiornamenti minori
GEOROCK 2016: essendo una versione major va scaricato ed installato dalla propria area riservata

Georock 2D
Video

lunedì 21 marzo 2016

LIBRE OFFICE - PER L'UFFICIO FREE



LibreOffice è una suite di produttività completa, di qualità professionale, che è possibile scaricare e installare gratuitamente. 

Vi è una grande base di utenti soddisfatti LibreOffice in tutto il mondo, ed è disponibile in oltre 30 lingue e per tutti i principali sistemi operativi, tra cui Microsoft Windows, Mac OS X e GNU / Linux (Debian, Ubuntu, Fedora, Mandriva, Suse,. ..).

È possibile scaricare, installare e distribuire LibreOffice liberamente, senza timore di violazione del copyright.

Qual è eccezionale su LibreOffice?
LibreOffice è un pacchetto di produttività desktop ricco di funzionalità e maturo con alcuni davvero grandi vantaggi:

È gratis - non preoccuparti per i costi di licenza o tasse annuali.

ASSOCIAZIONE ASTRONOMICA UMBRA







PER TUTTI GLI AMICI DELL'ASTRONOMIA


SITO CONSIGLIATO


ASSOCIAZIONE ASTRONOMICA UMBRA

Osservatorio Astronomico e Geofisico di Scheggia e Pascelupo
Sede sociale Località "Trocchi Del Tino" 

06027 Scheggia (Pg)

L’Associazione Astronomica Umbra è stata fondata nel 1987 sotto l’egida del prof. Paolo Maffei, noto astronomo umbro,scopritore delle due galassie Maffei 1 e Maffei 2 e precursore nell’uso dell’infrarosso nelle ricerche astronomiche.

Nata inizialmente come gruppo di aggregazione di appassionatidell’astronomia, con gli anni si è sempre più sviluppata,progredendo incessantemente. La struttura dell'Associazione è la seguente:

Consiglio Direttivo
Presidente Marco Bagaglia
V.Presidente Sandro Zeni (Pro tempore)
Segretario Tommaso Passeri

continua nel sito http://www.astroumbra.org/

domenica 20 marzo 2016

DOLQUAKE HELP ONLINE menu: analisi segnale

DOLQUAKE HELP ONLINE 

menu:  analisi segnale SCARICA FILE

PROGETTO RETE SISMICA LOCALE - TERREMOTI ONLINE

DOLQUAKE

6 - PROGRAMMA DI ACQUISIZIONE DATI 
NOTE :il programma continua ad evolvere, troverete dei menu di comando mancanti altri non più utilizzati,  se cercherà appena possibile di aggiornare la pagina

In questa pagina si cercherà di spiegare le principali funzionalità del programma di acquisizione, il programma è in fase di potenziamento con nuove funzioni, è possibile che la disposizione, il nome delle varie funzioni non sia lo stesso di quello dell'ultima versione scaricabile.

Solo quando verrà rilasciata la prima versione completa si organizzerà meglio il manuale


AVVIO di DOLQUAKE
1) Controllare che HAL sia avviato, che i numeri su HAL del CANALE 1 2 3 si aggiornino, nel caso contrario cliccare su RICONOSCI e su VALIDA ( se è il caso )

2) se hal non viene aperto cliccare sul menu principale e cliccare su GESTIONE HAL + ATTIVA hAL

IN CASI ESTRENI RESETTARE HAL SCOLLEGANDO IL CAVO DI THEREMINO SPINOTTO USB E DOPO 10 SECONDI RICOLLEGARLO E RIPETERE LE PROCEDURE DI AVVIO

3) Controllare che tutte le finestre del menu siano compilate

4) cliccare su SALVA CONFIGURAZIONE

5) cliccare su START

6) Nel caso di errori di settaggio è possibile modificare i parametri inseriti, camcellare il drum con CANCELLA DRUM , la pagina verrà ripulita ed inizierà la registrazione video del DRUM

Dati stazione sismica

Stazione : 
indicare il nome stazione, campo necessario per individuare la stazione sismica, non inserire la voce potrebbe creare confusioni durante la ricerca dei dati acquisiti nel sito di gestione.

Località :
necessario per individuare la zona dove è stato posizionato

Comune :
necessario per individuare la zona dove è stato posizionato

Provincia :
inserire la sigla automobilistica della provincia

Regione :
Selezionare la regione  nel menu a tendina

Note :
tutto ciò che si vuole aggiungere nei limiti della dimensione dello spazio assegnato nella finestra drum (in basso).

Coordinate:
 X -Y - Z della stazione sismica
Per geo referenziare la stazione sismica, dati necessari per poter risalire all'epicentro del terremoto.
Occorre inserire la coordinata  x e Y in gradi e centesimi di grado ( esempio  43,35234 ° - vedere strumenti di google - opzioni

Seleziona configurazione :
non modificare


Seleziona trasduttore :
permette di selezionare il tipo di trasduttore utilizzato per l'acquisizione. generalmente GEOFONO da 4,5 Hz


Settaggio acquisizione

Hz Acquisizione :  usare 12 - 25 - 50 Hz
si consiglia di usare la frequenza di 25 Hz con Pc veloci, 50 per sistemi con XP o a basse prestazioni, a differenza della visualizzazione tutti i dati acquisiti vengono salvati. - 25 - 50 Hz hanno segnale più pulito
Si può anche acquisire a 200 250 330 500 hz ma si aumenterebbe la massa dei dati da acquisire , che potrebbero rallentare il processo di archiviazione e ricaricamento dei dati acquisiti

Numero di canali :
normalmente vanno impostati 3 canali, nel caso di utilizzo di un solo sensore   digitare 1 canale ( di solito il canale verticale consigliato).
In tutti i casi il numero di slot da attivare in Hal deve essere = 3 anche se si dovesse usare un solo canale


Configurazione QUAKE:

Sensibilità soglia:
è il valore espresso in mv oltre il quale viene attivatoa la registrazione dell'evento sia esso rumore ambientale che vero terremoto

Pretrigger :
permette di registrare il segnale registrato prima dell'evento , normalmente usare 20 - 30 secondi,( usare 30 40 secondi ) , accando vengono visualizzati il n° di dati acquisiti)

Durata ;
Permette di impostare per quanto tempo ( sec) dovrà essere memorizzato l'evento, a partire dal superamento di soglia ( usare 30 40 secondi ) , accando vengono visualizzati il n° di dati acquisiti).


Menu di visualizzazione :

Scala di visualizzazione del grafico :
E’ il parametro che gestisce l'ampiezza di visualizzazione a schermo  del segnale acquisito, dipende dall'ampiezza del segnale visualizzato, dal tipo di sensore e dal gain  applicato oltre che da tipo di trasduttore.
In condizioni normali è sufficiente che il segnale sia , in ampiezza non eccessivamente grande quando non esistono eventi sismici.
Il parametro può essere reimpostato anche in fase di acquisizione

Scala di visualizzazione del drum : parametro simile al precedente, permette di regolare l'ampiezza del segnale drum, il valore da utilizzare  deve  essere impostato in modo che il segnale acquisito in condizioni di assenza di terremoti e rumori antropici tenda a dare tracce molto sottili, ingrandirle non darebbe alcun miglioramento in quanto s’ingrandirebbe il segnale, ma contemporaneamente anche il rumore ambientale.
Il parametro può essere reimpostato anche in fase di acquisizione.
Lp spessore del segnale piatto in assenza di eventi o rumori può essere di pochi pixel

Hz visualizzazione grafico:
per permettere di avere un basso consumo di CPU a Pc poco performanti si è limitata la frequenza di visualizzazione, il valore può essere variato da pochi Hz fino ad un massimo di 100,  avendo solo funzioni di visualizzazione per verificare l’acquisizione in corso la frequenza  potrebbe anche essere  settata ad 1 hz specie per i  oc lenti, normalmente 20  massimo 100 per pc veloci.

Hz visualizzazione drum:
su una riga di drum viene visualizzato il segnale acquisito in un'ora, supponendo una frequenza di campionamento di 100 Hz si acquisiscono per ogni geofono 100 x 60 sec x  60 minuti = 360.000 dati.
Il monitor  è dotato da 1200 - 2000 pixel troppo pochi per vedere con il massimo dettaglio tutto il segnale.
Per questo motivo è sufficiente impostare il valore 1 massimo 3  aggiornamenti secondo


Gain Geofono:
A) Se si usano i geofoni: In questa casella ( nella versione finale del programma) occorre inserire il valore dell'amplificazione usato ( quello impostato manualmente in Hal ) attenzione  il menu di hal non interagisce con il menu  del programma, per cui se si modifica il valore di Gain  occorre modificarlo anche nell’altro menu

B) Se si usano gli accelerometri a gain fisso:
Non essendo il segnale amplificato per convenzione impostare il valore   di scala visualizzazione drum = 1  se non diversamente indicato nelle specifivhe dell’accelerometro


Dati di settaggio
OFFSET
in attesa di un menu di regolazione automatica sono state create tre finestre di testo dove all’interno si può scrivere 0 se l’offset del segnale è centrato
un valore inferiore a 0  anche decimale se l’uffet si vuoie  abassare
un valore > o zero se si vuole alzare
Il valore di 0 corrispnderà a 0 volt


NOISE

rappresenta il valore del rumore ambientale del sito maggiore è questo valore maggiore sono i rumori ambientali espressi in mv.

Per poter sfruttare la massima dinamica l'ottimizzazione del segnale acquisito va fatto in modo che il segnale ambientale della stazione in assenza di eventi sismici sia il più possibile piatto e non superiore ai valori attorno a 1 microvolt.


Pulsanti di gestione acquisizione

 TARATURA veloce                
Avviato il programma di sismologia LA TARATURA veloce permette di trovare velocemente i parametri si settaggio
o più lentamente quella lenta
Dopo qualche ora  la velocità di taratyra dino ad edeguire un test ogni minuto in maniera automatica

      SALVA configurazione       
Permette di salvare le opzioni di settaggio per conservarle al prossimo riavvio
seguono altri pulsanti posti nalla barra di comando posta nella parte bassa del menu di acquisizione.

 RIAVVIA                    
Il pulsante serve serve per RIAVVIARE  serve per resettare il programma

        REGISTRA DRUM          
Permette di salvare il drum corrente utille quabdo occorre  installare una nuova versione del programma
dopo aver  installato il nuoco file ece  del programma dolquake è possibile ricaricare il drum precedentemente salvato

 CARICA DRUM
Permette di ricaricare il drum precedentemente salvato

 CANCELLA IL DRUM
Permette di cancellare il drum dal momento dell'avvio del programma funzione utile per ripristinare la pagina drum nel caso si siano fatti in precedenza settaggi errati che non si vogliono  visualizzare

martedì 15 marzo 2016

mercoledì 9 marzo 2016

GEOLOGI.IT - LO CHIEDO AI GEOLOGI - Geofoni da 2 o 4,5 hz?

Allego il contenuto di un post pubblicato sul forum GEOLOGI.IT 

LO CHIEDO AI GEOLOGI

Geofoni da 2 hz o da 4,5 hz? 


( articolo dedicato a chi fa le normative che obbligano  i geologi ad usare geofoni da 2 hz, prima di imporre  certe regole  occorre conoscere  esattamente i problemi tecnici )

Un picco a 0,30 hz in una zona a basso contrasto sismico; acquisito con geofono da 4,5 hz

la risposta è GEOFONI da 4,5 Hz se lo strumento di acquisizione è sufficientemente amplificato

Considerazione 1)
Consultando i grafici di decadimento del segnale di un geofono da 2 Hz con quello da 4,5 della stessa ditta si può calcolare che il decadimento del segnale al di sotto dei 2 hz tende a un rapporto di 1:16, e man mano che ci avviciniamo a 4.5 e oltre tende a 1: 3
Ciò vuol dire che nel caso peggiore da 0,2 hz a 2 hz il geofono da 2 hz è 16 volte più prestante ( come se utilizzassimo un adc con 4 bit in più e/o 16 volte più sensibile)

Considerazione 2)
Nei post letti non mi pare che si chiarisca il fatto che nell'HVSR non serve il valore assoluto del dato letto ma il rapporto H/V pertanto se acquisiamo con un 2 Hz rispetto al 4,5 hz avremo si valori in microvolt di ampiezza 16 volte più piccoli ma il rapporto HVSR non cambia.

Considerazione 3)
Il 24 bit ad elevate frequenze di campionamento arriva ad avere valori bassissimi di noise , anche a - 140 db, ma al di sotto dei 100 hz e a maggior ragione a 0,5 / 2 hz si ha un aumento esponenziale del rumore anche al di sopra dei -100 db (in pratica una perdita di 4 / 5 bit utili, in quanto tra -100 e -145 db abbiamo solo rumore hardware.
In questo caso coloro che dicono che è meglio usare un geofoni da 2 Hz teoricamente hanno ragione in quanto compensano la perdita di dinamica con una maggiore sensibilità del geofono ( ma il problema è dello strumento utilizzato poco sensibile)

Considerazione 4)
Quasi tutti gli adc 24 bit hanno la possibilità di aumentare il gain di 2x 4x 8x alcuni anche 16, 32, 64, 128 x, per cui se aggiungiamo un gain di 16 x riportiamo la sensibilità strumentale a valori veri di un 24 bit pulito fino a -145 db, per cui non è più necessario utilizzare i geofoni a 2 Hz.
Applicare gain superiori a 32, 64, 128x si potrebbero ottenere risultati con un geofono da 4,5 hz anche superiori a quelli di un 2 Hz.

Considerazione 5)
Perché non usare i geofoni da 2 Hz 16 volte più sensibili ( punto 4 per i geofoni da 2 Hz) ?
Il motivo è semplice perché oltre ad essere più costosi, sono anche più delicati, troppo sensibili e difficili da equalizzare, variazioni di temperatura, di inclinazione, di taratura, minime diversità costruttive portano a gravi fenomeni di deriva del segnale al di sotto dell'Hz, spostando il rapporto Hv tendenzialmente da valorinormali di 1 - 1,5 hv a valori 4 - 10 hv specie se siamo in presenza di una minima brezza rendendo il degnale ottenuto al di sotto di 1 hz inutilizzabile , anche con certe procedure software che tendono a riportarlo a 1.


Considerazione 6) 
I geofoni da 2 hz e a maggior ragione quelli da 1 hz hanno tempi di smorzamento molto lungi ( quelli da 1 Hz hanno tempi di 20 minuti per stabilizzarsi e quindi prima di iniziare l'acquisizione occorre attender ), quelli da 2 hz di una decina di secondi in più di quelli da 4,5 hz, in caso di passaggio di auto la durata temporale del disturbo dovuto al transito si allunga e nel caso di passaggio di più macchine al minuto sarà statisticamente meno probabile avere windows di almeno 20 secondi necessari per poter elaborare sondaggi al di sotto di 1 Hz.

Considerazione 7) Nel caso in cui si voglia arrivare con una certa sicurezza a profondità superiori ai 100 metri consiglio di acquisire almeno per 30 minuti, per avere picchi validi al di sotto di 0,3 Hz meglio a 45 - 60 minuti, anche 5 ore se necessario ( specie se c'è una piccola brezza o rumore di auto lontane .
Con vento o con traffico occorre rimandare il sondaggio in giorni e/o orari diversi.
Si consiglia di acquisire a 330 - 500 hz se il vostro strumento ve lo permette

Considerazione 8) 
In un post ho letto che ben difficilmente con un geofono da 4,5 hz non si scende molto al di sotto della frequenza propria del geofono, la causa va ricercata nei seguenti punti.

1 ) strumentazione con un hardware molto sporco poco amplificato con ridotto rapporto segnale rumore e quindi non permette di analizzare segnali provenienti dal profondo  al di sotto di 1Hz, in tal caso è necessario montare geofoni da 2 hz molto più costosi ( normalmente non necessari )  e a rischio di "deriva del segnale" sotto ad 1 Hz.

2 ) presenza di vento anche minimo che porta lo strumento in deriva specie al di sotto di 1 Hz ciò sposta in toto e in modo particolare le frequenze  al di sotto di 1 Hhz ad un incremento del valore HVSR rispetto a quello aspettato con la deriva del segnale  anche pari a 2, 3 hvsr .
Quando tale aumento non è spiegabile con la stratigrafia attesa oltre al fatto che HVSR con valoer 3 anche 10 a 0,2 Hz sono difficilmente spiegabili scientificamente.( girando su internet si trovano molti casi con questo problema.

3 ) Evitare il posizionamento dello strumento su battuto di cemento, asfalto, prato erboso su radici, vicinanza di alberi , fabbricati, torrenti, mare, strade rumorose che tendono anche in questo caso con i geofoni da 4,5 hz ad appiattire il segnale ( la dove ci si aspettava Hvsr = 2, avremo 1,3 ecc, o se usiamo geofoni da 2 hz anche fenomeni eccessivi di deriva strumentale.

( Se sempre non si riesce a scendere con i geofoni da 4.5 Hz al di sotto di 0,5 - 1 Hz La causa è dovuta al punto 1,  se invece si verifica talune volte  il motivo va ricercato nei punto 2 - 3 a seconda i casi, oppure siamo in una situazione stratigrafica sia con  mutamenti stratigrafici ma costituiti da materiali  con contrasto simico  simile )

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

Pertanto consiglio di acquistare geofoni da 4,5 hz , sicuramente più affidabili e meno costosi anche per rilevare picchi al di sotto dei 0,2 - 0,3 hz in purchè vengano rispettati i punti 1)  2)  3) sopra elencati.

Qualcuno mi dirà che la " risposta " dei geofoni  4,5 hz è lineare solo da 4.5 hz fino a 100,
- rispondo che anche quelli da 2 hz non la risposta non è lineare tra 0,1 e 2 hz.

In tal caso esistono altre tecniche affidabili per poterla rendere lineare da a 0,1 - 0,2 Hz a 4,5 hz
MA CHE IN TUTTI I CASI LA NON LINEARITA'  NON INFICIA I RISULTATI DELL' HVSR


_________________________
Angelo

( la versione ripubblicata è leggermente modificata rispetto a quella originaria in quanto ho voluto specificare alcuni aspetti poco chiari  e correggere molte cose  dovute alla mia scarsa vista che mi rende difficile fare le dovute correzioni in fase di prima pubblicazione, oltre all'ora tarda che dedico a tale attività.... )


SEGUONO DEI COMMENTI FATTI SU FACEBOOK SULL'ARGOMENTO

UN THEREMIN Open Source ed economico


09 marzo 2016

105° anniversario della nascita di Clara Rockmore



Un vero Theremin DIY, 
Open Source

Questa applicazione funziona anche senza hardware. Scaricatela e provate subito a suonare. Anche senza i nostri moduli hardware, si possono inviare comandi e note da altre applicazioni, suonare con piccoli programmi in Theremino Script, collegare sensori, dispositivi MIDI, usare MaxMsp, Processing, PureData o qualunque sistema musicale via Slot, UDP e OSC.

Con questo software e con un hardware minimo, si possono costruire ottimi Theremin. Un moduloMaster e due CapSensor, sono sufficienti. Ma è possibile iniziare con solo un Master e un CapSensorper spendere meno. Le antenne possono essere semplici pezzi di filo rigido o di rame adesivo incollato su un foglio di plastica. Costruendo la meccanica da soli è possibile ottenere un buon Theremin, spendendo anche meno di 20 Euro. Altri moduli, tasti capacitivi e sensori possono essere aggiunti in seguito, per far crescere il proprio strumento, senza limiti.

La modularità del sistema Theremino, permette di collegare tra loro un qualunque numero di moduli sia hardware che software. L’utente stesso può comporre configurazioni complesse, impossibili per qualunque Theremin commerciale.

domenica 6 marzo 2016

PROGETTO 2) SISMOGRAFO PER SISMOLOGIA VELOCIMETRICO

 SISMOGRAFO  PER SISMOLOGIA VELOCIMETRICO
soluzione consigliata 

f) Collegamento dei geofoni alla scheda 24 bit Theremino



Tipologie di sismografi per sismologia
in base al numero di geofoni:

1 CANALE - solo 1 geofono verticale, meglio se è da 4,5 hz  fino ad un massimo di 8 - 16 hz 
soluzione ottimale che richiede un minor costo per l'acquisto dei componenti valutato attotno a 70 euro ( acquistando anche l'amplificatore ( potrebbe essere autocostruito ad un solo statio con gain  25 per meno di 5 euro di materiale

3 CANALI - solo 3 geofono verticale, meglio se è da 4,5 hz 
i costi salgono a 220 euro euro se si realizzano, anche in questo caso un abbattimento di 80 euro dei costi se si realizzano tre amplificatori ad uno stadio gain 25-100 con componenti non smd per facilitarne la realizzazione  


PC

+


THEREMINO master 

+


ADConverter a 24 BIT

+

GEOFONI


Sicuramente è la soluzione più semplice da realizzare più performante e con la maggior dinamica necessaria per l'utilizzo dell'adc nel campo sismologica a costi contenutissimi, e in certi casi inferiori alle possibili soluzioni indicate sopra

Se si dispone del modulo Theremino Adc24, i geofoni si collegano direttamente ai suoi Pin, senza nessun componente aggiuntivo.

Poi nelle regolazioni dell’Adc24 si regola il guadagno che può essere 1, 2, 4, 8, 16, 32, 64 o 128.

Infine l’Adc24 viene collegato ai Pin 7, 8 e 9 del Master.

Post più popolari ultimi 7 giorni

Post più popolari Ultimi 30 giorni

Post più popolari da sempre

CERCATE l'argomento che vi interessa qui...... Elenco completo

.sismologia (1) accelerazione (1) accelerometri (3) acquisitor (1) acquisitore 24 bit (1) acquisitore dati 24 bit (1) acquisitore sismico (1) acquisitori (23) acquisizione (28) ACQUISIZIONE DATI (1) acustica (1) adc 24 bit (2) adconverter (6) aerei (1) Algoritmi genetici (2) allarme terremoti (3) ambiente (1) amperometro (1) amplificatori (9) analisi di spettro (8) analisi sismica (3) analizzatore audio (1) Analizzatore di spettro (2) Android e Mac OSX (1) Annunci (2) archeologia (3) arduino (13) arduino programmi (2) ASCONVERTER (1) astronomia (3) atterberg (1) Auto Correlation (1) barometro (1) battimento (1) bibliografia (4) biometria (1) c# (2) cad (6) calcolo strutturale (1) Calibrazione sismografi (2) carsismo (1) carte geologiche (1) cartografia (15) catalogo terremoti (4) cavi (1) cedimenti (1) cerca metalli (2) certificazioni energetiche (1) chimica (2) circuiti stampati (1) Clara Rockmore (1) Cobian (1) Coherence physics (1) collaudi (1) collezioni (7) comunita di geologia (1) contatore Geiger (2) Continuous Wavelet Transform (1) controlli edifici (1) conversione seg2 (1) correlazione (2) corsi (1) covarianza (1) cristallografia (2) Cross Correlation (3) datalogger (9) datalogger 24 bit (1) dataloggerthereminoStore (1) DOLFRANG (1) dolquahe (1) dolquake (2) domotica (1) dos (1) down hole (2) drum (2) earth quake (2) Earthquake captures (1) ECG (1) elettromagnetismo (2) elettronica (46) emergizzatore SEV (1) encnder (1) energizzatore (2) epicentri (12) Epicentro calcolo (1) equalizzazione (2) esac (10) etna (1) faglie (2) fessurimetri (1) fft (16) filtri (3) filtri digitali (3) filtri hardware (2) filtri software (2) fisica (1) fk (1) flessurimetri (1) fluidificazione (1) fluorescenza (1) fondazioni (5) fonometri (3) fonometria (2) fossili (16) Fotocamera infrared (1) fourier (17) frane (2) freatrimetri (1) frequenza di risonanza (1) ftan (2) geochimica (1) geoelettrica (14) geofisica (11) GEOFLUID 2014 PIACENZA (1) geofoni (21) geofoni 3d (11) geofono 3D USB (5) geologia (14) geomorfologia (1) georadar (6) geotecnica (12) geotermia (1) gis (5) glaciologia (1) gps (3) grafica (1) grafici3d (1) gratis (65) grm (2) hel dolquake (1) help online (1) hvsr (44) hvsr sperimentazioni (25) idraulica (3) idrogeologia (5) ifft (5) IGM (1) impedenza (1) impianti (1) informatica (1) ingegneria (3) ingegneria sismica (4) interdol (1) inversione (1) Java (1) leggi (1) libri (8) libro (1) linux (1) Linux (1) liquefazione (4) litologia (1) LL.PP (1) luna (1) magnetismo (1) magnetometri (11) magnetometria (7) magnitudo (1) manuale (1) Manuale acquisitore (5) manuale datalogger (10) manuale dinver (8) MANUALE DOLQUAKE (7) manuale geopsy (12) manuale sismografo (1) manuale sismologia (2) manuale tromografo (23) manuali (6) manuali sismogrago (1) mappe (3) MASR (1) masw (24) maswr (4) matcad (1) matematica (3) matlab (1) matrici (1) Meccanica (1) mercalli (1) metal detector (1) meteo (10) microcontrollore (1) microcontrollori (3) micropali (1) microtremori (27) microzonazione (2) microzonazione 2° livello (1) microzonazione 3° livello (1) minerali (11) mineralogia (15) misure di vibrazione (2) misure di vibrazzioni (1) module elastici (1) moduli elastici (2) monitoraggio (4) moto ondoso (1) multimedia (1) muri (2) musei (5) museo (1) musica (1) NAKAMURA (1) NASA (1) negozi (3) ntc 2008 (3) ntc2008 (24) oceanografia (3) onde sismiche (3) ordini regionali (9) ortofotocarte (1) oscilloscopi (3) Overcoring (1) paleontologia (18) pali (4) pancometri (1) Paratie (1) Partitore (1) pdf (10) penetrometri (1) penetrometro (1) pericolosità sismica (5) permeabilità (1) petrografia (2) Phase correlation (1) Phase speed (1) Phase) (1) pianeti (1) placche faglie (1) plinti (1) Portale di geologia (1) portali (1) portanza fondazioni (2) potenza (1) produttori di georesistimetri (3) produttori di geofoni (15) produttori di magnetometri (6) produttori di simografi (2) produttori di sismografi (16) produttori di tromograf (1) produttori di tromografi (13) Programma (1) programma DEPSOIL V5.1 (1) Programma EERA (1) programma ESAC (1) programma NERA (1) programma rexel (1) Programma Seisan (1) programma SSAP 2012 (1) Programma strata (1) programmazione (7) programmi (45) programmi di geofisica (18) programmi di geologia (34) programmi di sismologia (3) programmi geotecnica (1) programmi GIS (1) programmi ingegneria (1) programmi utili (10) protezione civile (1) proto 0 (1) protoripo 8 (1) PROTOTIPI (13) prototipo 1 (1) prototipo 2 (1) prototipo 3 (1) prototipo 5 (2) PROTOTIPO 6 (1) prototipo 7 (1) prototipo 8 (2) prototipo 9 (4) prova di carico (1) prova di permeabilità (1) prova di portata (1) prove di carico (1) prove in foro (1) prove inclinometriche (1) Python (2) RA (1) radar (2) radioamatori (2) radioattività (4) Radom (2) Raspberry Pi (1) remi (19) rete (1) rete sismica (9) rete sismica theremino (3) reti sismiche (1) richter (1) riflessione (1) rilevamento (1) rischio sismico (6) risonanza terremoti (1) robotica (1) rocce (1) RSL (1) rsl3 (1) scheda sonora (4) scissometri (1) sclerometri (1) SDR (1) sedimentologia (1) seg2 (1) segy (1) sensore radom (1) sensori (25) sensori accelerometrici (10) sensori cardiaci. THEREMINO (1) sensori di umidità (2) sensori di carico (1) sensori di cedimento (1) sensori di coppia (1) sensori di direzione (1) sensori di inclinazione (1) sensori di livello (2) sensori di portata (1) sensori di posizione (1) sensori di pressione (5) sensori di prossimità (1) sensori di spostamento (2) sensori di temperatura (6) sensori di torsione (1) sensori di umidità (2) sensori di velocità (1) sensori di vibrazione (1) sensori estensimetri (1) sensori fessurimetrici (2) sensori geiger (2) sensori inclinometrici (1) sensorI magnetometricI (1) sensori meteo (2) sensori piezoelettrici (1) sensori potenziometrici (4) sensori radom (1) sensori velocimetri (2) sensori velocimetrici (10) sensori;sensore fulmini (1) senzori (1) sev (11) sev theremino (1) sevmeteo (1) sezionisottili (1) sicurezza (2) simologia (1) sismica (24) sismica a riflessione (1) sismica a riflessione (16) sismica a rifrazione (25) sismicità (1) sismo (1) sismografi (37) sismografo (15) SISMOGRAFO 24 BIT (2) sismografo sperimentale (5) SISMOGRAFO THEREMINO (8) sismologia (69) sismologia acquisitori (14) sismometro (1) siti (1) smorzamento (1) software (1) sole (1) sonda Winsor (1) spazio (1) spectrometro (1) speleologia (1) sperimentazioni (1) spettri di risposta (8) spettri elastici (4) spettrogramma (1) spiker's (1) spostamento (1) stabilità versanti (5) stati limite (1) statistica (2) stazione meteo (1) stazione sismica (10) stazione sismica theremino (1) stazione sismica theremino dolfrang (2) strumentazioni (20) strutturale (2) tavola vibrante (2) Teremino (3) termocamere (1) termometro (1) terra (1) terremoti (31) terremoti in tempo reale (3) terremoti online (27) terremoto bologna (1) terremoto di amatrice (1) terremoto di progetto (5) terremoto perugia (1) terremoto rieti (1) terrenoti (1) test hvsr 02 (2) test hvsr 03 (1) test hvsr 04 (1) test hvsr 05 (1) test hvsr 07 (1) test hvsr 08 (1) test hvsr 09 (1) test hvsr 10 (1) test hvsr 12 (1) test hvsr 13 (1) test hvsr 14 (1) test hvsr 15 (1) test hvsr 16 (1) test hvsr 17 (1) test hvsr 18 (2) test hvsr 20 (1) test hvsr 21 (1) tettonica (3) theremin (1) Theremino (63) thereminoStore (7) Time Frequency (1) tiranti (1) tomografia (2) tomografia elettrica (9) tomografia magnetica (1) tomografia sismica (7) trasduttori (1) tromografi (13) tromografo (3) TROMOGRAFO 24 BIT (9) tromografo sperimentale (17) TROMOGRAFO THEREMINO (1) utilità (1) varianza (1) velocità (1) velocità di fase (1) verifica sismica edifici (1) vibrazioni (5) video (8) visitatori (1) visualstudio (1) vlf (1) Volmetro (1) vs (1) vs30 (6) vulcani (2) vulcanologia (1) Wave (1) zonazione sismica (38)

Google+ Badge

ultimi 30 gg