giovedì 29 ottobre 2015

Novità Theremino ENCONDER, hAL , mASTER v4


Abbiamo finalmente implementato i PIN 11 e 12

Gli encoder leggono la posizione angolare di un perno, come i potenziometri, ma il numero di giri è illimitato.

Esistono encoder simili a piccoli potenziometri (i più noti sono i KY-040 delle seguenti immagini). Questi modelli sono meccanici e forniscono 18, 20 o 24 impulsi per giro, a seconda del costruttore. Il firmware ricava da questi impulsi circa 80 posizioni angolari per ogni giro.


continua sul sito http://www.theremino.com/hardware/inputs/sensors#encoders

----------------------------------------------------------------------------

L’HAL mette in comunicazione l’hardware di InOut con il software ad alto livello attraverso USB e Slots

Se si usano i moduli hardware USB, allora l’HAL è indispensabile e deve rimanere acceso, si può minimizzarlo, ma deve restare in funzione.



Da qui si scarica il nuovo HAL, versione 5.3

martedì 27 ottobre 2015

Systems - THEREMINO


THEREMINO SYSTEMS

Installazioni artistiche

applications thr

Altri argomenti trattati:

Educazione e intrattenimento

Interfacce con il pubblico per mostre e musei

Grandi oggetti sensibili al pubblico, con la tecnologia “CapSensorHQ”

Apparecchiature di misura

Apparecchiature di collaudo
Controllo di piccole linee di produzione
Controlli per la robotica

e molto altro ancora

lunedì 26 ottobre 2015

http://www.osop.com.pa


un interessante sito si geofisica e sismologia


un interessante sito strumentazione SARA (DOREMI)


Quick guide to MASW and P wave refraction field survey and post processing using SARA's 
DoReMi and Geopsy's software
What you will need for your MASW and P wave Refraction surveys (figure 1).
1. Vertical geophones (red boxes connected to yellow clamps on the bottom right)
2. Laptop computer with SARA software 
3. DoReMi digitizers (yellow ovals rolled up in the orange wheel)
4. Seismic source (hammer and shot plate, explosives...)
5. Trigger sensor (not shown here)
6. DoReMi interface (yellow and black box in the suitcase)
7. Field area of interest (I recommend somewhere beautiful. Possibly Volcan, Panama)
8. Measuring tape (at least 50 meters long)

sabato 24 ottobre 2015

Magnetometers


Geometrics' Magnetometers - Land, Sea, and Air


Magnetometri  Geometrics' sono stati lo strumento di scelta per ogni disciplina immaginabile. 
Linea  Geometrics 'di magnetometri aria, mare e terra sono costruite per durare in climi più estremi e le condizioni di indagine. 
Fin dall'inizio, nel 1968, magnetometri geometria 'hanno sempre espresso valore e prestazioni per la comunità di ingegneria geofisica. 
Geofisici richiedono affidabilità, prestazioni e supporto post-vendita per i loro strumenti e hanno imparato che questo è ciò che possono aspettarsi con magnetometri di geometria. 
Consulta le nostre testimonianze basato newmag-per maggiori informazioni.

giovedì 22 ottobre 2015

PRODUZIONE GEOTERMICA DI FLUIDI A BASSA ENTALPIA


Estratto dalla tesi “Studio geotecnico e termico di un impianto geotermico a sonda verticale a bassa entalpia” discussa dall’Ing. Rocco Manzi all’Università di Padova – relatore Prof. Ing. Marco Favaretti; in questa seconda parte sono trattate la diffusione del calore nel terreno e la sua estrazione mediante sonde verticali.

martedì 20 ottobre 2015

TROMOGRAFO ZHONGZHUANG




Specifiche

3d osservazione, 32-bit un/d convertitore, di alta precisione e di alta gamma dinamica può essere garantito in modo affidabile, basso - rumore design

le applicazioni principali 
Profondo dzs-1 sismografo digitale rappresenta una sorta di 3d dispositivo di acquisizione dati. Principalmente utilizes esplosione gigantesca e onde sismiche a individuare le caratteristiche e le proprietà di crostali struttura profonda; rilevamento microseismic può essere utilizzato anche nella ricerca di terremoti naturale, 3d indagine sismica del giacimento di petrolio di gas, ecc, in particolare per lungo tempo non presidiata test
Sistema consiste nel dispositivo di acquisizione dati, zero volta ricevitore integrato e - in geofono. 
Di riflessione e rifrazione esplorazione: embedded fondamento profondità di, forma regularities e distribuzione di ricerca, idrologiche e ingegneria e dell'ambiente geologico indagine di base.

caratteristiche principali 
Di distribuzione di potenza - in materia di acquisizione dati e potere - off sul completamento, automatico di archiviazione dati 
Gps tempo di servizio, la posizione geografica targeting 
3d osservazione 
32-bit un/d convertitore, di alta precisione e di alta gamma dinamica può essere garantito in modo affidabile 
Basso - rumore design, sistema acustico sia inferiore a 1& mu; v 
pda o computer portatile operazione 
Industriale cf card di memorizzazione dati, sicuro e affidabile 
Piccolo - dimensioni, acqua - prova, shock - prova, anti - interferenze

Link tromografo ZHONGZHUANG

DZS-1 Profondo Sismografo digitale è un tipo di acquisizione dati 3D utilizza device.Mainly esplosioni ed enormi onde sismiche da rilevare

DZS-1 3D Data Acquisition Utilizza Esplosione ed enorme onda sismica profonda Sismografo digitale

MASW

Termini frequentemente usati

In questa pagina non voglio ripetere la teoria e tutte le notizie che si possono reperire facilmente su internet e nel sito dell'ing. Vitantonio Roma autore del software MASW, uno dei migliori programmi attualmente disponibili 


ma ciò che occorre sapere per eseguire i sondaggi MASW rispettando le regole imposte dal metodo.

Per le norizie  bibliografiche sul metodo rimando al sito http://www.masw.it in particolare ai seguenti links:

Manuale Masw

molti altri ancora 

alcuni links  alle formule matematiche base del calcolo masw: 

Gli argomenti trattati che seguono non sempre avranno un preciso ordine predefinito, ma verranno esposti in base alle domante che mi verranno formulate, alle mie esperienze, e ad errori di esecuzione e/o di interpretazione dei sondaggi che a volte mi vengono inviati per dare un giudizio sulla bontà del procedimento utilizzato.
Pertanto invito tutti i visitatori interessati della comunità di geologia a formulare domande, quelle che saranno ritenute utili per una risposta collettiva verranno inserite in questo spazio, le rimanenti provvederò a rispondere direttamente all'interlocutore, per quelle alle quali non saprò rispondere provvederò a trasmetterle all'amico Ing. Vitantonio Roma per poter fornire una risposta esauriente e precisa. 

sabato 17 ottobre 2015

Sismografo sperimentali - L'ACQUISITORE




Parte 3) L'ACQUISITORE

La figura sopra evidenziata rappresenta lo schema del sistema di acquisizione costituito da una o più unità cavo

Ogni utità cavo è costituita da sei geofoni da collegare al cavo collegato a sua volta al Master Theremino, si possono collegare fino ad un massimo di 3 - 4 cavi per un totale di 12, 18, 24 canali

( nel caso di 18 - 24 canali non sono stati ancora fatti test specifici )


L'ACQUISITORE:  MasterDIL-V4

(nuova versione migliorata)

Si tratta della parte più importante dello strumento, nel PIC 24FJ64GB002 avviene la trasformazione da segnale analogico in digitale, e l'invio dei dati acquisiti in tempo reale al PC.

Ogni Mater può gestire fino ad un massimo di 6 ADC16 e uno o più Trigger , per cui se volgliamo realizzare un 12 canali occorrono 2 Master, 16 canali 3 master, con pc particolarmente veloci è possibile arrivare al 24 canali con 4 master, si consiglia per cominciare una combinazione a 12 canali, in seguito viste le prestazioni si potrà pensare ad aumentare i componenti fino a 16 canali. 

Individuare le posizioni dei Pin ora è più facile perché sono rappresentati da un cerchio. Sono indicati anche i numeri dei nuovi Pin 7, 8, 9, 10, 11 e 12.

Il PCB è semplificato e il numero di componenti ridotto per facilitare e rendere più economico il montagggio.

In futuro nuove versioni di firmware implementeranno anche i Pin 11 e 12 (che saranno solo digitali, niente ADC e tasti capacitivi).

Non si deve imparare niente di nuovo, si usa esattamente come la Versione 3, la disposizione dei Pin è quasi identica e il Firmware è intercambiabile.

Descrizione del prodotto

Il Master DIL - V4 Theremino (con una presa di corrente) monta il PIC 24FJ64GB002.

Su questa versione tutti gli input / outupt sono di sesso maschile.

L'orologio è generato da un quarzo a 8 MHz e moltiplicato internamente dal PLL all'interno del PIC per soddisfare il requisito per la massima velocità di standard USB 2 (massima velocità a 480 Mbit / s, per maggiori dettagli andate qui: https: // en.wikipedia.org/wiki/USB#USB_2.0).

L'interfaccia USB è HID ed è riconosciuto automaticamente dal sistema operativo più diffuso.

Theremino Maestro V4 è stato testato su:
Windows XP, 
Windows Vista, 
Windows 7, 
Windows 8, 
Windows 8.1 
Windows 10 tutte le versioni.

Altro sistema operativo:

Per maggiori informazioni andare sul sito ufficiale di Theremino.com
http://www.theremino.com/technical/schematics
altre informazioni qui:
http://comunitadigeologia.blogspot.it/2015/10/da-oggi-il-sito-di-vendita.html



AGGIORNAMENTI 1/12/2015
MasterDIL-V4 verrà presto sostituito con i MasterDIL-V5 più performante





Gli amplificatori: 

E' consigliabile  utilizzare  sistemi di acquisizione con dinamica inferiore ai 24 bit per poter modulare il gain di ogni singolo canale in maniera personalizzata per amplificare i singoli canali quanto basta ed ottenere segnali il più puliti possibili.

Serve realizzare un amplificatore per ogni canale ad uno stadio, invertente  oppure non invertente, con partitore, meglio de dotato di commutatore  a più posizioni con gain  5, 10, 50, 100, 250,  500, dando priorità a quelli indicati in rosso. 


Nel nostro caso le possibilità sono le seguenti:

1) REALIZZARE L'AMPLIFICAZIONE 
Operazione relativamente semplice per chi ha un minimo di manualità in elettronica,  on line si trovano numerosi schemi elettrici da adattare alle esigenze di filtraggio e di amplificatore


2) ACQUISTARLO ON LINE GIA' REALIZZATO 
Soluzione più semplice e veloce sfruttando tecnologie costruttive professionali , in questo caso basate su componenti SMD che lo rendono molto piccolo e di elevata qualità.

Il modello presentato è anche esageratamente amplificato in quanto supera i 1000 - 5000 x di gai ma è sufficiente aggiungere una resistenza per modificare il gain  a valori adatti per la sismica a rifrazione.


Per maggiori notizie  cliccare qui 

mercoledì 14 ottobre 2015

Sismografo sperimentali - Il trigger


Per sismica a rifrazione e riflessione , 
MASW, REMI, ESAC e tomografia sismica




Parte 2° IL TRIGGER

in questa seconda parte ci occuperemo del trigger  elemento fondamentale per sincronizzare l'inizio dell'acquisitore con la mazzata di starter

23-09-2015
Campo di sperimentazione
foto di Simone Sette
Per eseguire le sperimentazioni occorre un luogo come questo

1) immerso nella natura 
2) assenza di rumori antropici
3) pianeggiante e privo di asperità morfologiche 
4) stratigrafia senza inversioni di velocità e omogeneo in senso orizzontale
5) suolo soffice per permettere di approfondire gli spyke dei geofoni senza fatica. 

6) un suolo sufficientemente morbido per  fissare i geofoni 

 primo prototipo di sperimentazione 6 canali
foto di Simone Sette


La strumentazione sarà costituita  da 2 - 3 cavi a 6 canali per ottenere 12- 18 cnali, andare oltre potrebbe essere inutile ma possibile.

Ogni cavo sarò autonomo , costituito da
6 geofoni  ( meglio se da 4,5 hz)
6 dviatori per geofono,  2 -3 cavi USB,
6 geofoni con bracciolo da 1m.
1 scatola per ogni cavo contenente theremino ed amplificatori

1 piastra in alluminio
2 - 3 avvolgitori piccoli per il cavo
1 - 2 rotelle metriche
1 bauletto per contenere tutto il materiale
1 tablet window da 100 euro   con monitor > 8 pollici meglio se > di 10 e/ o pc o pc-tablet


sondaggio eseguito da Simone Sette
Prima traccia geofono start  con gain  40


Seconda traccia - 5° geofono a distanza di una quindicina di metri dal punto di battuta,
durata di acquisizione  1500 m.sec secondi, frequenza di campionamento 1000 hz.


28-09-2015

Spesso  si usa come starter il geofono  fidandoci che inneschi il processo di acquisizione nell'esatto istante in cui si è dato lo start, non sempre la cosa è sempre vera.

Si consiglia di provare il sistema  prima con uno starter ON / OFF poi con il geofono per  vedere se il tempo del primo arrivo è sempre lo stesso, consiglio di dare mazzate deboli,  medie , forti e fortissime per verificare che i tempi siano sempre gli stessi

Consiglierei lo starter Piezo che da valori bassi sempre e supera il 500 solo durante il colpo.
In questo modosi potrà usare un qualunque input digitale ( DigIn )
che è valido per tutti i PIN di tutti i moduli (anche fino agli 11 e 12 dei nuovi master)

In questo modo con n° 2 Theremini  è possibile  realizzare un 12 canali in quanto come canale trigger può essere utilizzato il pin 7,8,9,10,11,12 deni nuovi master > V 4.0


Come funziona ?
il geofono  quando è in quiete genera un segnale di ampiezza molto piccola, quando viene eccitato da una mazzata produce segnali di ampiezza elevata  mandando spesso in saturazione il segnale se non ben regolato.

Il funzionamento è quello di sfruttare questa proprietà, quando il segnale supera il valore di soglia il software se ne accorge e da l'ordine al sismografo di far partire la procedura di acquisizione, nel caso contrario rimane in attesa.

Senza addentrarci  nelle diverse tecniche  utilizzate nel gestire via software o via hardware lo starter, l'operatore deve conoscere  i limiti del metodo per non rischiare di ottenere risultati errati.

Importante è in valore di soglia  che determina il valore in  cui deve avvenire  lo starter dell'acquisizione, se ci riferiamo alla figura precedente traccia superiore che mostra il grafico dell'andamento del segnale generato da un geofono eccitato da una mazzata posizionato nelle vicinanze della piastra di battuta si possono ipotizzare diversi comportamenti.

1) ipotizziamo ( caso rarissimo ) dove il rumore ambientale = 0, e di aver impostato il valore di soglia = 0,01,  nell'esatto istante  in cui  si a da mazzata scatta la procedura di acquisizione come si vede in figura ( tacca rossa )
Il geofono posto ad una certa distanza evidenzierà il primo arrivo delle onde P dopo un certo intervallo di tempo dT che è quello trascorso dall'istante  0 e il tempo Tr  ritardo.
Per eseguire questa prova nel software è stato inserito un pretrigger che mostra il segnale prima dello starter ( parte  sinistra della linea rossa )

 caso 2)  normalmente il rumore di fondo del sito non avrà mai un valore = 0 , i microtremori  ce lo insegnano, quindi se imponiamo un il valore di soglia indicato  nel caso 1 di 0,01  avviata la procedura  di attesa della mazzata al primo tremolio del terreno avviene il superamento della procedura di acquisizione senza aver dato  la mazzata rendendo nulla l'acquisizione fatta.

caso 3)  Nel caso  della figura precedente dovessimo impostare  un  valore di soglia pari a 15, valore superiore almeno di 5 volte del rumore ambientale che varia nell'esempio varia tra +/- 2 avremo l'avviamento dell'acquisizione ma con un piccolo ritardo valutabile fra 1 e 5 millisecondi, tale errore produce  una sottovalutazione del tempo di arrivo  della onda P, di conseguenza una sovrastima della Vp.

caso 4) Nel caso in cui la parte positiva dell'esempio fosse stata quella rivolta verso il basso  e con valore di soglia = 30 si ottiene un tempo di starter  errato che genera un errore grossolano nella determinazione del tempo T0, il dT si sarebbe praticamente dimezzato rispetto al dT reale con conseguente sovrastima della vs anche in questo caso.

caso 5)   A livello di software e in maniera più complicata a livello di Hardware è possibile usare il modulo del valore di soglia, ciò permette  al trigger di funzionare anche con polarità invertite del segnale di starter.
Se la polarità dei geofoni nei casi 1 - 4 fosse stata invertita, usando i valori di soglia precedentemente indicati non avrebbero fatto partire l'acquisizione in quanto un valore  -30 , ad esempio, non avrebbe soddisfatto le condizioni di avvio dell'acquisizione.
Usando il modulo ciò viene resa possibile ma senza migliorare il risultato finale

caso 6)  aumentando a 60 il valore soglia , è evidente che ci troviamo in una condizione sempre peggiore a quelle precedenti il tempo To  sarebbe  maggiore al tempo di arrivo del segnale registrato dal geofono con conseguente perdita della parte iniziale del segnale.

caso 7) L'ultimo caso  è duello di usare un valore di soglia più alto del valore massimo prodotto dal geofono starter, in tal caso l'acquisizione  non parte in quanto la relazione  che avvia l'acquisizione non viene verificata.

CONCLUSIONI SULL'USO DEL GEOFONO START

Come si è visto i migliori dati  si hanno quando il valore di soglia si pochissimo il rumore del sito quel tanto che basta per far scattare il trigger a causa di un rumore antropico.

Per migliorare la funzionalità del geofono trigger  è possibile inserire un circuito che abbia il compito , facendo ruotare una manopola per regolare la sensibilità del trigger in modo da evitare partenze dell'acquisizione, in tutti i casi ciò  fa comportare uno delle problematiche  dei casi 2-7 precedentemente descritti.

Quanto detto va contro a quanto spesso viene consigliato di dare la mazzata vicino al geofono che si vuole usare  come punto di start, in particolare per la mazzata centrale che si solito va data tra il 6 e 7 geofono.

Non è possibile neanche settare il trigger per determiati valori di soglia perchè dipendono

1) dalla caratteristiche del geofono - sensore usato
2) amplificazione e sensibilità del sistema usato
3) intensità della mazzata
4) rumore ambientale
5) energia sviluppata del mezzo battente ( forza applicata )
6) tipo di terreno
7) tipo e dimensioni della piastra
8) distanza dal centro della piastra e il geofono
9 valore di soglia impostato
10) sall'algoritmo utilizzato per gestire l'evento a livello Hardware che software
11) .......... altro ...............

Per ottimizzare ciò occorrono algoritmi software (che penso non vengano utilizzati nei normali strumenti) che eseguano test e verifiche in fase di acquisizione e l'individuazione del vero istante  T0 con l'analisi post acquisizione del dato prima della sua visualizzazione, saranno tecniche sperimentate nel programma di acquisizione, in pratica occorre realizzare un " triggeraggio intelligente".

Anche se in maniera meno evidente tutti le tecniche do triggeraggio chi più e chi meno hanno questi problemi più o meno evidenti, per tanto tecniche di triggeraggio intelligenti possono ridurre i margini di errore.


sondaggio eseguito da Simone Sette


Il sondaggio rappresenta la registrazione di circa  20 msec in contemporanea di 5 geofoni verticali posti con distanza intergeofonica di 3 metri, non è stato energizzato il terreno, per misurare l'entità in ampiezza del rumore sismico del sito ( assenza di rumori antropici e vento ).


09-09-2015

L'amico Simone Sette in data odierna mi ha mandato  alcune acquisizioni eseguite   sul campo di prova,

Il programma ha ancora molte cose da sistemare, si è usato un tabellone elettronico per visualizzare il sondaggio , questo è il risultato ( fatto con acquisitore da 10 euro e una manciata di resistenze e piccoli integrati - un particolare grazie a Simone ) :


cliccare sull'immagig
ne per ingrandirla

12-10-2015

CONSIGLI SULL'USO DEI TRIGGER STARTER

dalle prove fatte scarterei i geofoni perché hanno una elevata inerzia per superare il valore di soglia impostato, è possibile a livello di software è possibile ricostruire il tempo To della mazzata ma in condizioni di rumore ambientale o per segnali con ampiezza simile ai rumori ambientali è possibile ottenere risultati errati.

STARTER GEOFONICO

SI SCONDIGLIA DI NON UTILIZZARE  I GEOFONI COME STARTER ANCHE CON STRUMENTAZIONI PROFESSIONALI, provate con un geofono e poi con uno starter meccanico e controntate i tempi di arrivo con un geofono medio- lontano......

STARTER MECCANICO
----------------------------------------
Un eventuale starter meccanico va collegato tra SIGNAL e GND e SENZA collegare il +5V
Poi si deve impostare il PIN come DigIn-PU (il PU vuol dire PULL-UP e ci pensa il Theremino a dare la tensione che serve all’interruttore)
  
STARTER PIEZOELETTRICO
----------------------------------------
Consiglio questa versione perché costa poco e da un segnale forte e pulito.
In questo caso il segnale partirebbe da numeri bassi (da 5 a 20) e sicuramente sotto al 500.
E salirebbe a 800 o 900 in tempo brevissimo ad ogni mazzata.


Adattatori per i sensori piezoelettrici

Gli adattatori che proponiamo sono semplici da costruire e funzionano meglio dei molti schemi che si trovano su internet.
Attenzione: Il principio di funzionamento dei nostri sensori non è lo stesso di quelli delle batterie commerciali. I segnali non sono intercambiabili. 
Per ottenere le massime prestazioni, i nostri sensori non trasmettono un segnale audio, ma un valore proporzionale alla pressione esercitata. 
Questo ci ha permessi di ottenere un controllo del suono e una dinamica, superiori a quelli delle batterie elettroniche commerciali, con i classici Pad non alimentati.

continua nel sito

per ulteriori informazioni si rimanda alla seguente interessantissima pagina
http://www.theremino.com/hardware/inputs/piezoelectric-sensors#adapters


Attenzione a girare il dischetto piezo fisicamente nel senso giusto in modo che dia il segnale al fronte di salita del colpo e non al fronte di discesa, che arriverebbe qualche millisecondo dopo.

lunedì 12 ottobre 2015

www.spiriferminerals.com - MINERALI & FOSSILI




interessante sito di vendita on line di minerali e fossili , troverete bellissimme foto , notizie utili e molto altro anvora, sito che merita di essere visitato da tutti i collezionisti di minerali e fossili e dagli amanti di questa materia.

per avere la traduzione automatica in italiano cliccare qui
www.spiriferminerals.com

sabato 10 ottobre 2015

SMART REFRACT - Sisimica a rifrazione GRM - licenza GPL v2

SmartRefract
rilasciato sotto licenza GPL v2
Dott. Simone Pittaluga - Geologo

Indagini sismiche - Vs30 - Geologia numerica

Il Dr. Geol Simone Pittaluga nel suo sito scrive:

Buongiorno a tutti e buona settimana, spero di fare cosa gradita annunciando che ho rilasciato sotto licenza GPL  il mio software per l'elaborazione delle prove sismiche a rifrazione. Potete scaricare gli installer dal sito :


download nel sito

Questo non è il punto di arrivo ma la nascita di un progetto che con i vostri contributi potrà crescere e completarsi.

State in contatto.

Simone Pittaluga

SmartRefract

Si tratta di un software nuovo e veloce per l'interpretazione delle indagini sismiche a rifrazione: concepito per essere lo strumento più pratico e rapido a fianco dei professionisti, consente di raggiungere velocemente e agevolamente il risultato. Consente l’interpretazione con il metodo GRM (Palmer 1980) dei dati acquisiti per le prove sismiche a rifrazione.

Indagini sismiche - Vs30 - Geologia numerica

giovedì 8 ottobre 2015

PROTOTIPO 0 - tromografo sperimentale per HVSR

Tromografo sperimentale 
Languamply 4500 RE
v rif. 3,3 volt
( un vecchio post ripubblicato) uno dei primi prototipi di tromografi sperimentali 


Ora prendiamo il caso di un progetto con tecnologia esattamente all'opposto della tecnica utilizzata con il 24 bit usata quasi sempre dai tromografi professionali in commercio.

L'utilizzo di un 10 bit vuol dire avere un segnale 8000 volte meno definito e con altrettanta meno dinamica rispetto a quella di un 24 bit.

In questo caso le problematiche hardware aumentano e la buona riuscita del progetto sono legate alla qualità dell'amplificatore applicando tutte quelle soluzioni tecniche per ridurre al massimo il rumore hardware.



Maggiore è il rapporto segnale/rumore maggiori saranno le prestazioni hardware, nel nostro caso si è ridotta l'amplificazione a 4500 sapendo già che collegando il sistema ad un adc a 12 - 14 - 16 bit la definizione finale del sistema porta a 500 nanovolt che è la medesima a quella di un 24 bit o superiore.

Il prototipo per il momento è ancora montato su basetta millebuchi con fili volanti soggetto a runori hardware con contatti tra geofoni - amplificatori e acquisitore volanti, utilizzo di cavi elettrici per il momento non schermati e collegati a tre geofoni tradizionali 2 orizzontali e uno verticale da 4,5 hz invece del necessario geofono 3D che rende solidale il moto dei tre geofoni e ne migliora il rendimento.


Occorre tener presente che la prova sismica è staata fatta su sedimenti a basso contrato sismico e probabillmente con piccole variazioni stratigrafiche dello strato superficiale sabbioso fino alla profondità corrispondente alla frequenza di risonanza di 2,5 hz.

Ora occorre passare ad un prototipo realizzato su circuito stampato che permetterà di avere un segnale notevolmente più pulito e professionale collegato ad un geofono 3D e magari con il sistema di amplificazione delle immediate vicinanze al fine di evitare l'introduzione di rumori hardware nel sistema come avviene in parte ora.

Il luogo è vicino ad una strada con traffico, se eseguiamo una acquisizione breve 10 minuti abbiamo difficoltà a trovare almeno una ventina si intervalli temporali di 12 - 30 secondi con livello di rumore relativamente basso per poter utilizzare per il calcolo dello spettro.

in questi casi è consgliabile eseguire sondaggi di 30 minuti come ichiede la normativa vigente.

- la possibilità di aver un maggior numero di intervalli temporali ( immagine in basso) senza o con pochi rumori antropici 

- acquisendo il triplo di dati l'FFT ha la possibilità di ottenere un a maggiore risoluzione dei tre spettri hardware per poi ricavare il rapporto spettrale.

Nel test rimane ancora il discorso della precarietà dell'hardware non ancora montato su circuito stampato e con fili volanti.

Se visioniamo il grafico ottenuto sopra 1 hz vediamo le linee tratteggiate percentualmente più vicine alla linea continua 

Da tenere presente che per la prova non è stato usato un geofono 3D ma tre comuni geofoni 2 orizzontali e 1 verticale slegati tra di loro che  hanno prodotto qualche anomalia nelle alte frequenze anche per la presenza di traffico veicolare nell'area d'indagine.

Si fa presente che lo strumento non è stato fatto per fini professionali ma solo per studio, utile per studenti di geologia o di ingegneria che vogliono fare le prime sperimentazioni su metodologie HVSR per la determinazione della frequenza di risonanza dei fabbricati e ricerche stratigrafiche locali con un impegno finanziario minimo.
I geologi lo potranno provare per imparare le tecniche di acquisizione solo a scopo dimostrativo e di apprendimento della tecnica HVSR prima di decidere l'acquisto di uno strumento professionale. 

Per maggiori informazioni

geology sensors
progetto 1  - accelerometro per acquisizioni sismologiche


accelerometro per stazione sismica - il programma Hall free scaricabile gratuitamente dal sito www.theremino.it (menu download) permette solo di visualizzare il segnale acquisito, in preparazione un software specifico per la sismologia.

NEWS
 progetto 2 - un geofono usb Theremino 
prototipo per fare i primi test


Sono iniziati i test in campagna e in laboratorio

domenica 4 ottobre 2015

TOMOGRAFIA SISMICA - ZOND GEO

ZondST2D

ZondST2d è progettato per l'interpretazione bidimensionale di dati di tomografia sismica su rifratte e onde (terra, varianti cross-pozzo e acqua) riflessa.

Il software include i seguenti moduli: 1. MASW - superficie onde elaborazione dei dati e l'interpretazione, 2. Onde rifrazione avanti modellazione ed inversione in arbitrario medio a strati, 3. tomografia attenuazione, 4. velovity anisotropia, 5. Onde Riflessione avanti modellazione e inversione arbitraria medio a strati.

In geofisica, il termine tomografia sismica è noto da tempo. Ciò è dovuto al fatto che uno dei principali problemi sismologia - la cinematica inversa. Essa consiste nel determinare la velocità alla struttura di un noto percorso temporale delle onde rifratta dalla sorgente al ricevitore. Il più popolare in ingegneria geofisica era Seismotomography crosshole. Questa direzione è utilizzato per studi dettagliati di rocce struttura velocità nello spazio interborehole.

ZondST2d rappresenta soluzione pronta per la tomografia sismica, e risolve un'ampia gamma di problemi di modellazione matematica e controllo di qualità per l'elaborazione dei dati di campo e di interpretazione. Interfaccia comoda e varietà di funzioni di visualizzazione dei dati consentono di risolvere un'ampia gamma di problemi geologici con la massima efficacia.



Il software consiste di due moduli base. Uno per i primi tempi di picking sui sismogrammi. 
Il secondo è utilizzato per risolvere problemi in avanti e inversa di tomografia sismica..



Per i sismogrammi elaborazione sviluppato un'interfaccia speciale progettato per semplificare e automatizzare il processo di arrivi prima volte picking.

Post più popolari ultimi 7 giorni

Post più popolari Ultimi 30 giorni

Post più popolari da sempre

CERCATE l'argomento che vi interessa qui...... Elenco completo

.sismologia (1) accelerazione (1) accelerometri (3) acquisitor (1) acquisitore 24 bit (1) acquisitore dati 24 bit (1) acquisitore sismico (1) acquisitori (22) acquisizione (22) ACQUISIZIONE DATI (1) acustica (1) adc 24 bit (2) adconverter (5) aerei (1) Algoritmi genetici (2) allarme terremoti (3) ambiente (1) amperometro (1) amplificatori (8) analisi di spettro (8) analisi sismica (2) analizzatore audio (1) Analizzatore di spettro (2) Android e Mac OSX (1) Annunci (2) archeologia (3) arduino (11) arduino programmi (2) ASCONVERTER (1) astronomia (2) Auto Correlation (1) barometro (1) battimento (1) bibliografia (4) c# (2) cad (3) Calibrazione sismografi (1) carsismo (1) carte geologiche (1) cartografia (11) catalogo terremoti (4) cavi (1) cedimenti (1) cerca metalli (2) certificazioni energetiche (1) chimica (1) circuiti stampati (1) Clara Rockmore (1) Cobian (1) Coherence physics (1) collaudi (1) collezioni (6) comunita di geologia (1) contatore Geiger (2) Continuous Wavelet Transform (1) controlli edifici (1) conversione seg2 (1) correlazione (2) corsi (1) covarianza (1) cristallografia (2) Cross Correlation (3) datalogger (7) datalogger 24 bit (1) dataloggerthereminoStore (1) dolquake (2) domotica (1) dos (1) down hole (1) drum (1) earth quake (1) Earthquake captures (1) elettromagnetismo (2) elettronica (40) emergizzatore SEV (1) encnder (1) energizzatore (1) epicentri (12) Epicentro calcolo (1) equalizzazione (2) esac (10) etna (1) faglie (2) fessurimetri (1) fft (15) filtri (2) filtri digitali (3) filtri hardware (1) filtri software (2) fisica (1) fk (1) flessurimetri (1) fluidificazione (1) fluorescenza (1) fondazioni (3) fonometri (2) fonometria (2) fossili (13) Fotocamera infrared (1) fourier (16) frane (2) freatrimetri (1) frequenza di risonanza (1) ftan (2) geochimica (1) geoelettrica (14) geofisica (12) GEOFLUID 2014 PIACENZA (1) geofoni (17) geofoni 3d (11) geofono 3D USB (5) geologia (14) geomorfologia (1) georadar (6) geotecnica (10) geotermia (1) gis (5) glaciologia (1) gps (2) grafica (1) grafici3d (1) gratis (57) grm (2) hel dolquake (1) hvsr (42) hvsr sperimentazioni (25) idraulica (2) idrogeologia (4) ifft (5) IGM (1) impedenza (1) informatica (1) ingegneria (3) ingegneria sismica (4) interdol (1) inversione (1) leggi (1) libri (7) libro (2) linux (1) Linux (1) liquefazione (4) litologia (1) luna (1) magnetismo (1) magnetometri (11) magnetometria (7) magnitudo (1) manuale (1) Manuale acquisitore (5) manuale datalogger (10) manuale dinver (8) MANUALE DOLQUAKE (7) manuale geopsy (12) manuale sismografo (1) manuale sismologia (2) manuale tromografo (23) manuali (6) manuali sismogrago (1) mappe (2) MASR (1) masw (23) maswr (4) matcad (1) matematica (3) matlab (1) matrici (1) mercalli (1) metal detector (1) meteo (8) microcontrollore (1) microcontrollori (2) micropali (1) microtremori (28) microzonazione (2) microzonazione 2° livello (1) microzonazione 3° livello (1) minerali (10) mineralogia (14) misure di vibrazione (1) misure di vibrazzioni (1) module elastici (1) moduli elastici (2) monitoraggio (4) moto ondoso (1) multimedia (1) muri (1) musei (5) musica (1) NASA (1) negozi (3) ntc 2008 (3) ntc2008 (23) oceanografia (3) onde sismiche (2) ordini regionali (7) ortofotocarte (1) oscilloscopi (2) Overcoring (1) paleontologia (15) pali (3) pancometri (1) Paratie (1) Partitore (1) pdf (10) penetrometri (1) pericolosità sismica (5) petrografia (2) Phase correlation (1) Phase speed (1) Phase) (1) placche faglie (1) plinti (1) Portale di geologia (1) portali (1) portanza fondazioni (1) potenza (1) produttori di georesistimetri (3) produttori di geofoni (13) produttori di magnetometri (6) produttori di simografi (2) produttori di sismografi (11) produttori di tromograf (1) produttori di tromografi (13) Programma (1) programma DEPSOIL V5.1 (1) Programma EERA (1) programma ESAC (1) programma NERA (1) programma rexel (1) Programma Seisan (1) programma SSAP 2012 (1) Programma strata (1) programmazione (6) programmi (37) programmi di geofisica (18) programmi di geologia (31) programmi di sismologia (3) programmi geotecnica (1) programmi GIS (1) programmi ingegneria (1) programmi utili (8) protezione civile (1) proto 0 (1) protoripo 8 (1) PROTOTIPI (13) prototipo 1 (1) prototipo 2 (1) prototipo 3 (1) prototipo 5 (2) PROTOTIPO 6 (1) prototipo 7 (1) prototipo 8 (2) prototipo 9 (4) prova di carico (1) prova di permeabilità (1) prova di portata (1) prove di carico (1) prove inclinometriche (1) Python (2) RA (1) radar (2) radioamatori (2) radioattività (4) Radom (2) Raspberry Pi (1) remi (19) rete (1) rete sismica (8) rete sismica theremino (3) reti sismiche (1) richter (1) riflessione (1) rilevamento (1) rischio sismico (6) risonanza terremoti (1) robotica (1) rocce (1) RSL (1) rsl3 (1) scheda sonora (3) scissometri (1) sclerometri (1) SDR (1) sedimentologia (1) seg2 (1) segy (1) sensore radom (1) sensori (23) sensori accelerometrici (8) sensori di umidità (2) sensori di carico (1) sensori di cedimento (1) sensori di inclinazione (1) sensori di livello (1) sensori di portata (1) sensori di pressione (3) sensori di prossimità (1) sensori di spostamento (2) sensori di temperatura (5) sensori di umidità (1) sensori di velocità (1) sensori di vibrazione (1) sensori estensimetri (1) sensori fessurimetrici (2) sensori geiger (2) sensorI magnetometricI (1) sensori meteo (2) sensori piezoelettrici (1) sensori potenziometrici (4) sensori radom (1) sensori velocimetri (2) sensori velocimetrici (8) sensori;sensore fulmini (1) senzori (1) sev (11) sev theremino (1) sevmeteo (1) sezionisottili (1) sicurezza (1) simologia (1) sismica (24) sismica a riflessione (1) sismica a riflessione (16) sismica a rifrazione (23) sismicità (1) sismo (1) sismografi (29) sismografo (14) SISMOGRAFO 24 BIT (2) sismografo sperimentale (5) SISMOGRAFO THEREMINO (7) sismologia (63) sismologia acquisitori (11) sismometro (1) siti (1) smorzamento (1) software (1) sonda Winsor (1) spectrometro (1) speleologia (1) sperimentazioni (1) spettri di risposta (8) spettri elastici (4) spettrogramma (1) spiker's (1) spostamento (1) stabilità versanti (4) stati limite (1) statistica (2) stazione meteo (1) stazione sismica (9) stazione sismica theremino (1) stazione sismica theremino dolfrang (2) strumentazioni (19) strutturale (2) tavola vibrante (2) Teremino (2) termocamere (1) terremoti (30) terremoti in tempo reale (3) terremoti online (27) terremoto bologna (1) terremoto di amatrice (1) terremoto di progetto (5) terremoto perugia (1) terremoto rieti (1) terrenoti (1) test hvsr 02 (2) test hvsr 03 (1) test hvsr 04 (1) test hvsr 05 (1) test hvsr 07 (1) test hvsr 08 (1) test hvsr 09 (1) test hvsr 10 (1) test hvsr 12 (1) test hvsr 13 (1) test hvsr 14 (1) test hvsr 15 (1) test hvsr 16 (1) test hvsr 17 (1) test hvsr 18 (2) test hvsr 20 (1) test hvsr 21 (1) tettonica (3) theremin (1) Theremino (62) thereminoStore (7) Time Frequency (1) tiranti (1) tomografia (2) tomografia elettrica (9) tomografia magnetica (1) tomografia sismica (6) trasduttori (1) tromografi (13) tromografo (2) TROMOGRAFO 24 BIT (8) tromografo sperimentale (17) utilità (1) varianza (1) velocità (1) velocità di fase (1) verifica sismica edifici (1) vibrazioni (5) video (7) visitatori (1) visualstudio (1) vlf (1) Volmetro (1) vs (1) vs30 (6) vulcani (2) vulcanologia (1) Wave (1) zonazione sismica (38)

Google+ Badge

ultimi 30 gg